Napoli, 14enne arrestato fuori scuola: armato di un coltello e di un taser

0
173
14enne arrestato fuori scuola

14enne arrestato fuori scuola e denunciato a Volla. Il ragazzo è stato fermato all’ingresso della scuola in possesso di un coltello e di uno storditore elettrico. Le armi sono state immediatamente sequestrate e il ragazzo è stato denunciato per porto abusivo di armi.

Ti consigliamo come approfondimento-Russia, sparatoria in università. Almeno 8 morti, si contano i feriti

14enne arrestato fuori scuola armato di coltello e taser

Donne accoltellate rapinaUn ragazzino di 14 anni è stato fermato all’ingresso della scuola a Volla, in provincia di Napoli.  La vicenda è avvenuta all’esterno dell’Istituto Comprensivo Statale “Matilde Serao”. Alcuni Carabinieri presenti sul posto, insospettiti dall’atteggiamento del ragazzo si sono avvicinati e lo hanno perquisito. I militari non si aspettavano di trovare in possesso del giovane un coltello a serramanico e uno storditore elettrico. I Carabinieri lo hanno immediatamente accompagnato in Caserma, poco distante, e hanno chiamato i genitori. Il ragazzo è stato denunciato per porto abusivo di armi e lo hanno affidato ai genitori. Le indagini degli inquirenti sono partite e pare incomprensibile il motivo del possesso di tali armi.

Ti consigliamo come approfondimento-Pomigliano: uomo armato di katana minaccia l’ex. Voleva i soldi del reddito!

14enne arrestato fuori scuola: indagini in corso

allievi carabinieri campana, pomigliano d'arco operaio mortoLe armi sono state sequestrate e il ragazzo è stato ascoltato dai Carabinieri. I militari hanno chiesto spiegazioni sul possesso di queste due armi, ma non hanno ricevuto risposta. Al momento, infatti, non risulta ancora chiaro il motivo per cui il ragazzo andasse a scuola armato. Le ipotesi al vagli degli inquirenti sono davvero molteplici. Infatti, si indaga sulle possibili intenzioni del ragazzo. Inoltre, si ipotizza anche che potesse fungere da “corriere” per un adulto. Tra le ipotesi vi è anche il bullismo al vaglio delle Forze dell’Ordine. Gli inquirenti sentiranno i genitori chiedendo anche loro spiegazioni su come loro figlio si sia procurato armi del genere. In particolare, ci si sofferma sullo storditore elettrico, il quale è difficilmente reperibile nei negozi. Le indagini sono in corso e bisognerà aspettare qualche giorno per avere notizie più certe.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × cinque =