Riforma Costituzionale: i 18enni potranno votare i membri del Senato

0
391
voto 16enni 18enni voto Senato

18enni voto Senato: via libera del Parlamento alla riforma per eleggere i membri del Senato per i 18enni. La votazione è stata approvata con 178 sì. La riforma entrerà in vigore dalle prossime elezioni nel 2023.

Ti consigliamo come approfondimento-Reddito di Cittadinanza e vacanze di lusso: sequestrati 270mila euro al clan Contini

18enni voto Senato in vigore dalle prossime elezioni

Senato stati generali
Foto presa da-/www.privacyitalia.eu

Il Parlamento ha dato il via libera alla riforma costituzionale sulla possibilità per i 18enni di votare i rappresentanti del Senato. La votazione è arrivata con 178 sì, 15 no e 30 astenuti. La riforma in questione sarà promulgata tra tre mesi dopo il sì definitivo anche alla Camera. Si aspetteranno 90 giorni per un eventuale referendum confermativo. Comunque, la riforma sarà in vigore direttamente dalle prossime elezioni del 2023. Dalle prossime politiche le due Camere avranno la stessa base elettorale e la stessa maggioranza politica. Infatti, ci saranno quasi 4 milioni di giovani tra i 18 e i 24 anni. I parlamentari componenti della maggioranza sono in gran parte favorevoli, ma ovviamente non mancano i pareri discordanti.

Ti consigliamo come approfondimento-Avellino, due arresti per terrorismo: fecero esplodere una bomba per strada

18enni voto Senato: pareri di alcuni partiti della maggioranza

18enni voto SenatoGiuseppe Brescia, presidente della Commissione Affari Costituzionali della Camera di M5S ha commentato la riforma. Ha, infatti, detto: “Con l’ok definitivo del Senato al voto degli under 25 per la Camera alta avanza spedito l’iter delle riforme costituzionali all’esame del Parlamento. Quattro milioni di giovani potranno votare al Senato alle prossime politiche perché i partiti sono stati capaci di collaborare”. Il capogruppo PD al Senato Simona Malpezzi ha detto: “Oggi si chiude un percorso, nato nelle aule parlamentari. Diamo un nuovo diritto a 4 milioni di cittadini italiani che prima non lo avevano. Diciamo ai ragazzi tra i 18 e i 25 anni che la politica ha bisogno di loro e della loro capacità di scegliere.” Il Senatore Lucio Malan di Forza Italia ha detto: “Noi abbiamo grande rispetto per i giovani. Ma anche per la serietà, e i giovani non ci chiedono di votare per il Senato.”

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × 2 =