Achille Lauro, sorprese e anticipazioni su Sanremo e l’evento di moda nel Metaverso

0
264
Achille Lauro immortalato dal ph Leandro Manuel Emede

Siamo stati invitati alla videoconferenza stampa di Achille Lauro che ha anticipato non poche novità sul suo futuro, dalle esibizioni di Sanremo fino al prossimo futuro. Sul palco dell’Ariston porterà “Domenica”, insieme a un gruppo gospel americano. Nella serata dei duetti sarà accompagnato da Loredana Bertè. In un’intervista, gli abbiamo chiesto qualche anticipazione sui progetti futuri: il tour dell’album e un grande evento con una casa di moda tutta italiana.

Ti consigliamo come approfondimento – Kepler, il nuovo mondo: il primo libro di Vittorio Barbi, una storia davvero epica

Achille Lauro a Sanremo 2022: Loredana Bertè e il coro americano, scintille sul palco

Achille Lauro

Tra meno di una settimana ha inizio il grande spettacolo di Sanremo e Achille Lauro torna all’Ariston per la quarta volta. Un record assoluto, quattro partecipazioni di fila. “Domenica” è il titolo della canzone che porterà sul palco dell’Ariston e stando alla critica il cantante ha buone possibilità di vincere. Agli albori dell’esperienza sanremese l’artista, insieme al manager Angelo Calculli, non pensava a un tale successo. “Sanremo non è la tua roba, però visto che fai un milione di cose, potrebbe essere un di più. Da quel giorno, per noi è rimasta sempre questa filosofia: utilizziamo Sanremo come fosse una vetrina dove andare a proporre il nostro progetto.”

Dopo Rolls Royce, Me ne frego e Ci son cascato di nuovo, Domenica chiuderà il cerchio, ma Lauro lascia aperta la porta per un ritorno nei prossimi anni. Il primo febbraio Achille Lauro sarà accompagnato dall’Harlem Gospel Choir, il più importante gruppo corale americano. Domenica sarà una canzone liberatoria. “È l’ultimo giorno della settimana, ci si diverte, si esce fuori, si fa tutto quello che si vuole.” Una domenica per essere liberi. Nessuna anticipazione reale sull’esibizione. “Quello che accade sul palco è una proiezione totale della canzone a livello visivo. Per me il palco è come un videoclip“.

Per la serata dei duetti canterà “Sei Bellissima”, con Loredana Bertè. Sulla scelta Lauro afferma: “una canzone incredibile con un ritornello dei più conosciuti e pop della musica italiana. Le strofe sono struggenti, quasi teatrali e raccontano di questo amore sofferto, questa dipendenza amorosa e questo svilire la donna. Non è assolutamente scelto a caso, la trovo una canzone incredibilmente profonda, incredibilmente emozionale e con un concetto dietro che oggi è assolutamente attuale da portare su un palco.

Ti consigliamo come approfondimento – Sanremo, Aka7even positivo al Covid: a rischio la partecipazione al festival

Lauro – Achille Idol Superstar, un album rinnovato per un tour che stupirà

Achille Lauro
Locandina del tour Lauro – Achille Idol Superstar

Sono anni che cerco di distruggere la mia carriera, ma evidentemente non ci sono ancora riuscito“. Lauro – Achille Idol Superstar è la riedizione dell’album precedente. 7 nuove canzoni – tra cui Domenica – portano l’artista e la sua musica a un nuovo livello.
Per la promozione sono state pensate diverse sorprese, la più grande è un tour in Italia, con l’Orchestra Magna Grecia. Da Milano alla Sicilia, terre e luoghi meravigliosi, in cui Lauro ha sempre sognato di esibirsi.

Negli ultimi anni tanti i successi, tre album pubblicati in piena pandemia. Dopo aprile Lauro, stanco da una produzione decennale, si è rifugiato su un’isola deserta con 6-7 dei suoi più fedeli collaboratori. Cinque mesi, tanta arte e tanta produzione. L’artista ha avuto modo di comporre più di 150 canzoni che saranno materiale per i prossimi anni.

Ti consigliamo come approfondimento – Sanremo 2022, ecco la lista in anteprima dei cantanti che parteciperanno

Achille Lauro punta al Metaverso, dopo Sanremo un cambio di rotta

Sanremo è stata una possibilità per mostrare il lato eclettico di un artista che esibisce sé stesso dalla carta alla fotocamera, fino alla moda e alle collaborazioni con diversi artisti. Nella sua espressione e nelle sue esibizioni, Achille Lauro dà voce anche a messaggi scomodi. Quali saranno i nuovi progetti artistici e quanta arte e distruzione verranno portate sul palco dell’Ariston?

Achille Lauro“Porterò sempre arte e distruzione. L’arte è distruzione. Se l’arte non suscita qualcosa, se non smuove, se non divide non è arte. Anche se io non chiamerei la mia arte, sarebbe presuntuoso; parlerei di gesti. Qualunque gesto di qualunque persona che intende smuovere ha sempre qualcosa di nobile, al di là dell’arte. Gli artisti, e chi ha la possibilità di esporsi, hanno l’opportunità di fare qualcosa di concreto.

La mia musica ha molte chiavi di lettura e le avete viste a Sanremo. C’è chi ascolta soltanto la melodia, chi guarda il costume, poi c’è chi riesce ad andare oltre e percepisce tutto quello che c’è dietro. Come il progetto di Me ne frego, fino ai diversi generi musicali portati sul palco. Il pop, per esempio, è sempre stato guardato male. Come noi, sempre soggetti a pregiudizi e giudizi. Solo chi riesce a fare uno sforzo riesce ad arrivare al progetto iniziale, che coinvolgeva tanti professionisti.”

Quanto all’arte e ai progetti futuri, Achille Lauro guarda al futuro del Metaverso.
Copertina dell’album Lauro – Achille Idol Superstar, realizzata dai Miaz Brothers

“La copertina dell’album (Lauro – Achille Idol Superstar n.d.r.) è stata realizzata in collaborazione con i Miaz Brothers, un gruppo artistico influente che espone a Londra. Spero che la copertina del mio album segua lo stesso percorso, è a tutti gli effetti un quadro. È stata realizzata con una tecnica di offuscamento del volto.”

“Per la promozione dell’album, ci affacceremo al mondo delle nuove tecnologie. Il mondo dell’arte e della moda incontrano il mondo del Metaverso. Ci sarà una collaborazione, la prima al mondo, tra un artista e una fashion house per un evento digitale. Sarà un evento creato insieme a Gucci.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sedici − 5 =