Adotta Miro, non farlo morire in gabbia: il post del rifugio di Conversano emoziona il web

0
154

Adotta Miro rifugio Conversano. Miro è un cagnolino a cui restano pochi mesi di vita e il rifugio comunale di Conversano cerca qualcuno che lo adotti. “Non può trascorrere in gabbia i suoi ultimi giorni”. Il post su facebook diventa virale. Tantissime persone stanno chiedendo informazioni per fare quest’ultimo grande regalo al cagnolino.

Ti consigliamo come approfondimento – La triste storia di Jackson, il gatto adottato e abbandonato ‘perché non sa giocare’

Adotta Miro rifugio Conversano cerca un angelo che non gli faccia passare in gabbia i suoi ultimi giorni

Adotta Miro rifugio ConversanoAdotta Miro rifugio Conversano cerca disperatamente qualcuno che adotti questo piccolo amichetto peloso. Il post su facebook del rifugio comunale San Francesco di Conversano è ormai diventato virale. A Miro restano pochi mesi di vita e il messaggio del canile emoziona il web. “Cerchiamo un angelo che lo adotti. Non può trascorrere in gabbia i suoi ultimi giorni”. La richiesta spopola sul web. Ci sono centiana di messaggi da parte di persone che chiedono informazioni per impedire che questo povero cucciolo si spenga chiuso in una gabbia lontano dall’affetto di una famiglia. La storia dell’abbandono di Miro è triste ma il gran cuore delle persone potrebbe presto concedere a quest’amico peloso un ultimo grande regalo. Miro merita di finire accerchiato dall’affetto e dal calore di qualcuno che lo ami.

Ti consigliamo come approfondimento – Ucraina, cucciolo sopravvive a un bombardamento: poliziotti lo salvano e lo adottano!

La storia di Miro

cane ritrovato, Salvini patente, Adotta Miro rifugio ConversanoMiro è un cagnolino che è stato abbandonato in una campagna. Il cucciolo per fortuna è stato trovato e immediatamente accolto al rifugio comunale San Francesco di Conversano. Qui però viene a galla una triste verità. Miro soffre di una neoplasia al fegato. Per la malattia gli restano pochi mesi di vita. Da qui è partito il tam tam social per arrivare a un “adozione del cuore” che possa permettere al cagnolino di vivere i suoi ultimi giorni circondato da chi è in grado di donargli un pò d’amore.