La proposta di Vincenzo De Luca per l’adozione dei bambini ucraini: “Eliminiamo i tempi biblici!”

0
378
adozione bambini ucraini

Adozione bambini ucraini: la Regione Campania sta lavorando in queste ore per avanzare una proposta al Parlamento, che possa in qualche modo andare ad alleggerire i tempi burocratici dell’adozione, nello specifico di bambini provenienti da Paesi in guerra. Ad annunciare la proposta è il Presidente Vincenzo De Luca, durante il suo appuntamento in diretta live di ogni venerdì.

Ti consigliamo come approfondimento – Fornelli accesi per sostenere la guerra in Ucraina: il trend dei pro Putin italiani

Adozione bambini ucraini: la proposta di De Luca

adozione bambini ucrainiA fronte dei centinaia di bambini ucraini, di cui molti orfani, che stanno arrivando in Campania, si fa necessario, secondo il Presidente De Luca, prendere provvedimenti che possano smaltire i tempi necessari alla burocrazia per il processo di adozione. L’obiettivo è quello di non lasciare i più piccoli in condizioni di ulteriore disagio.

Queste le parole del governatore: “Volevo lanciare una proposta, ci stiamo ragionando in queste ore. Stanno arrivando anche in Campania centinaia di bambini ucraini, molti di questi bambini sono orfani. Arrivano, ed è già un miracolo, dall’Ucraina in altri Paesi d’Europa e per quello che ci riguarda in Italia e in Campania centinaia di bambini che non hanno più famiglia. Noi abbiamo migliaia di famiglie nel nostro Paese, nella nostra Regione, che da anni si battono per poter adottare un bambino o una bambina. Vorremmo lavorar come Regione Campania per favorire l’adozione di bambini orfani da parte delle nostre famiglie”.

Ti consigliamo come approfondimento – Guerra Ucraina, alcune unità russe si ritirano. Zelensky: “Aiuto tardivo!”

La modifica legislativa: “Eliminiamo i tempi biblici”

de luca terzo mandato, adozione bambini ucrainiSi attende dunque una risposta dal Parlamento, in seguito alla modifica legislativa che verrà proposta dalla Regione Campania. È chiaro che, come specifica De Luca: “Il percorso di adozione è un percorso di una complessità inimmaginabile. Ci vogliono anni e anni”. Ma, d’altra parte, si potrebbero mettere in campo provvedimenti utili per facilitare il processo di adozione bambini ucraina. Nello specifico, annuncia il Presidente: “Vorremmo proporre una modifica legislativa – decide il Parlamento nazionale purtroppo non decide la Regione Campania o le Regioni – ma credo sia arrivato il momento di approvare delle modifiche legislative che consentano di adottare bambine e bambini orfani in 4 mesi“.

Dunque, continua: “Stiamo lavorando in queste ore per avanzare una proposta legislativa al Parlamento nazionale. È evidente che ci sono passaggi che sono indispensabili dal punto di vista psicologico e della giustizia minorile. L’affidamento di un bambino, l’adozione, non è una cosa banale. È chiaro che questi passaggi sono essenziali ed ineliminabili. D’altronde, tutto il resto di carico burocratico, di tempi biblici, cerchiamo di eliminarlo quando parliamo di minori che provengono da Paesi in guerra. Perché più passano i mesi, più bambini rimasti senza famiglia sono bambini esposti a pericoli drammatici, che neanche voglio ricordare“.

Ti consigliamo come approfondimento – Summit della Nato sulla guerra in Ucraina: intervengono Biden e Zelensky

Un albo per le adozioni

rachitismo popolazione mondiale terapia genica coronavirus, adozione bambini ucrainiSi pensa dunque ad un vero e proprio albo che possa migliorare l’organizzazione in merito alla adozione bambini ucraini. Così conclude il governatore: “Allora noi potremmo cominciare ad avere un albo, magari in collaborazione con l’Ambasciata Ucraina, con il Consolato Ucraino a Napoli. Un albo di bambini – per la verità c’è già – che sono senza genitori e famiglie disponibili o richiedenti adozioni per fare incontrare le famiglie con questi bambini. Sarebbe probabilmente una delle cose più utili da fare in questo momento. Perché di fronte al conflitto militare non abbiamo potere di intervenire, nessuno di noi. Vedremo di lavorare in questa direzione. Una nuova normativa che consenta l’adozione di bambini orfani provenienti da paesi di guerra. Specialmente dall’Ucraina in questo momento”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 + 6 =