Baby gang picchia e aggredisce 13enne che finisce in ospedale

0
232
aggressione baby gang

Aggressione baby gang. Senza alcun motivo un giovane di 13 anni è stato insultato e picchiato da alcuni coetanei. L’episodio è avvenuto a Palermo in piazza Castelnuovo durante una sera dell’ultimo weekend.

Ti consigliamo come approfondimento – Omicidio shock: padre spara al figlio e lo uccide. Arrestato dai militari

Aggressione baby gang: 13enne trasportato in ospedale

Uomo lega figlio
Dalla pagina Facebook della Polizia di Stato

Un giovane di 13 anni è stato brutalmente aggredito a Palermo. Le Forze dell’Ordine che indagano sull’accaduto stanno visionando le immagini degli impianti di videosorveglianza nei pressi della piazza. Il ragazzo pare sia stato accerchiato e picchiato mentre camminava tranquillamente. Ai soccorritori il giovane ha dichiarato di non conoscere i suoi aggressori. L’episodio è avvenuto in una zona molto trafficata alle ore 19:00 e nessuno si è accorto di nulla. Dal racconto del ragazzino pare che gli aggressori siano passati dagli insulti alle percosse in pochi secondi. Subito dopo l’accaduto sono accorsi sul luogo le forze dell’ordine grazie all’allarme lanciato tramite la linea di emergenza del 112. L’episodio gravissimo è stato un pestaggio a tutti gli effetti. Il tredicenne è stato subito trasportato al pronto soccorso per gli accertamenti del caso.

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli, striscioni per il rapinatore del Rolex morto: “Persona fantastica!”

Aggressione baby gang: ennesimo episodio post Pandemia

Omicidio bellisarioCome raccontato ai primi soccorritori anche agli agenti di Polizia, il giovane ragazzo ha sottolineato di non conoscere gli aggressori. Dalle sue parole, quindi, restano incomprensibili le motivazioni dell’aggressione. Ovviamente, i militari attraverso le telecamere di videosorveglianza cercano di comprendere la dinamica dei fatti. Probabilmente la baby gang potrebbe essere stata inquadrata da qualche telecamera. Secondo le prime indiscrezioni pare che si tratti di un’aggressione per motivi insignificanti, come spesso accade ultimamente. Fortunatamente le condizioni di salute del giovane tredicenne non sono gravi. Ma non è possibile che negli ultimi periodi post pandemia, questi episodi di violenza tra giovanissimi stiano aumentando. Alcuni psicologi danno addirittura colpa alla mancanza di rapporti causati dalla pandemia. Qui si parla di idiozia molto spesso causata da famiglie poco accorte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

7 + diciannove =