Allarme lebbra: Florida è caos! Casi raddoppiati in dieci anni

0
561
allarme lebbra

Allarme lebbra. Negli Stati uniti cresce la preoccupazione ed in Florida la malattia è diventata endemica. In dieci anni gli USA raddoppiano i casi registrati negli stati del Sud-Est come la Floria. A sostenerlo è il Cdc (Centers for Disease Control and Prevention). In Florida i casi accertati ammontano a 159

Ti consigliamo come approfondimento – Consiglio shock dell’OMS: “L’aspartame può causare il cancro nell’uomo!”

Uno sguardo sulla Florida

Vaccino Usa trump bloccato joe biden, allarme lebbraI dati in possesso degli esperti: il 34% dei casi dal 2015 al 2020 ha contratto la malattia in città. In Florida non c’è alcuna evidenza di zoonosi o di fattori di rischio tradizionalmente noti. Attenzionato un caso di un uomo di 54 anni a cui è stata diagnosticata la lebbra lepromatosa. Questa è uno dei tre tipi principali di tale malattia. Chi ne è affetto presenta piaghe e lesioni diffuse. L’aumento delle migrazioni può spiegare l’aumento della lebbra in zone in cui non è endemica. Segnalano anche che i casi riscontrati al di fuori degli USA sono in calo dal 2002. Tali informazioni portano ad affermare che la lebbra sia diventata endemica in Florida. Il viaggio in questo posto deve far considerare la malattia come un fattore di rischio. Sono in corso studi per ricercare nuovi fattori di trasmissione legati proprio al territorio.

Ti consigliamo come approfondimento – Sardegna, 70enne positivo al colera: nessun allarmismo. Diverse ipotesi del contagio

Allarme lebbra : di che malattia stiamo parlando?

allarme lebbraLa lebbra è una malattia infettiva cronica. Colpisce la pelle ed il sistema nervoso periferico e si trasmette tramite l’esposizione prolungata alle goccioline prodotte con la respirazione. Storicamente la malattia è sempre stata poco comune negli Stati Uniti. Il suo picco massimo si è avuto nel 1983 per poi avere una riduzione drastica. Tuttavia negli ultimi dieci anni è tornata nuovamente in auge. La particolarità dei casi rilevati è che i malati non sono nati in paesi esteri con un’incidenza della malattia. Sono anche molto meno rilevanti i casi dovuti ad esposizione a fattori di rischio come il contatto con animali come gli armadilli.