Analisi dei competitors: ecco quali informazioni si possono ottenere

0
155

Quanto conosci davvero i tuoi concorrenti? Non c’è imprenditore o dirigente che non abbia mai desiderato di saperne di più sui propri competitors. Il punto è che, per crescere nel proprio mercato di riferimento, è indispensabile conoscere le strategie dei principali competitors, allo scopo di mettere a punto azioni vincenti per battere i concorrenti e conquistare una posizione solida nel proprio settore.

Non si tratta di copiarli, bensì di superarli. Attraverso un’accurata analisi della concorrenza è possibile scoprire molte informazioni preziose per pianificare le mosse giuste per superare gli altri player della stessa nicchia.

Come? Attraverso un’indagine approfondita e personalizzata in base ai propri obiettivi, realizzata da agenzie specializzate in possesso di professionalità adeguate e innovativi strumenti di competitive intelligence.

Perché solo in questo modo è possibile acquisire non solo informazioni strategiche, ma veri e propri report completi e dettagliati, al cui interno sono presenti tutte le indicazioni indispensabili per capire come ottimizzare le performance del proprio business.

Informazioni e insight che si possono scoprire dall’analisi della concorrenza

Aziende come Central Marketing Intelligence possono eseguire un attento studio della concorrenza, mettendo a disposizione di aziende, PMI e professionisti informazioni fondamentali e insight azionabili attraverso un metodo moderno, sofisticato ma al tempo stesso estremamente concreto.

L’analisi dei competitors di CMI viene realizzata infatti con software evoluti e tool di competitive intelligence, integrando in questo processo le competenze professionali dell’agenzia per fornire un report semplice da leggere e indicazioni subito applicabili.

Innanzitutto è possibile scoprire chi sono i concorrenti di riferimento più importanti per il proprio brand. Non sempre si tratta di un’informazione così scontata come sembra. Anzi, a volte i dati reali possono riservare delle sorprese. Saperlo è utile per concentrarsi sui player di mercato giusti e non perdere tempo competendo con aziende posizionate in modo diverso.

Dopodiché, si possono ottenere informazioni dettagliate sui competitors, conoscendo ogni segreto della concorrenza, dall’andamento reale dei servizi e prodotti che propongono al target di clienti ai quali vengono offerti, fino alla “radiografia” delle strategie che utilizzano per le attività di marketing, pubblicità, comunicazione e vendita.

L’analisi della concorrenza permette di sapere anche qual è la reputazione del brand dei concorrenti, studiando le opinioni dei clienti di riferimento su canali come i social network, le piattaforme di recensioni online e i motori di ricerca. Queste informazioni sono cruciali per impostare correttamente la propria strategia di marketing, allo scopo di differenziare il proprio messaggio rispetto a quello dei competitors, valorizzando lo stile comunicazione e le campagne promozionali in modo più efficace.

Attraverso lo studio dei Big Data online è possibile analizzare i concorrenti e scoprirne in modo esatto anche il posizionamento di mercato, per stabilire obiettivi fattibili nella creazione della propria strategia di business, determinando in modo più preciso orizzonti temporali e investimenti necessari per ottenere risultati concreti. Non è tutto: con questa analisi si possono scoprire tutti gli aspetti più importanti relativi a uno dei principali canali di comunicazione: il sito web dei concorrenti. Conoscere le prestazioni autentiche del portale dei competitors è un bel vantaggio per costruire una presenza online e una strategie digital efficaci.

Quali aziende devono effettuare l’analisi della concorrenza?

Siccome tutte – ma proprio tutte – le aziende hanno dei competitors, l’analisi dei concorrenti è indispensabile per qualsiasi impresa e attività professionale. È uno strumento a disposizione tanto delle multinazionali come delle PMI e dei liberi professionisti per prendere decisioni consapevoli e pianificare obiettivi fattibili per la crescita del business.

Proprio così: anche le PMI, le startup e i professionisti devono e possono avere un’attenta analisi della concorrenza da parte di un’agenzia competente.

Ad esempio, con un’analisi dei competitors di qualità, una startup può capire chi sono i suoi principali concorrenti nel settore di riferimento, per costruire un business plan più accurato e avere più chance di successo.

Inoltre, questa consapevolezza aiuta ad attirare gli investitori, in quanto è possibile fornire previsioni più precise in merito allo sviluppo dell’azienda, ai risultati che si possono ottenere e ai fondi necessari per raggiungere i traguardi di business.

Allo stesso modo, imprese e professionisti possono usufruire di informazioni essenziali in tantissimi campi, dal lancio di nuovi prodotti e servizi all’espansione dell’organizzazione in altri mercati in modo più efficiente, minimizzando gli errori e gli investimenti improduttivi. L’analisi della concorrenza con i Big Data online e gli strumenti di competitive intelligence rappresenta la nuova frontiera, per creare un business resiliente ed essere sempre un passo in avanti rispetto ai propri concorrenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

nove + diciannove =