Angelina Jolie mette quadro di Churchill all’asta a 2 milioni di sterline

0
319
angelina jolie churchill
Fonti: Angelina Jolie (dal suo profilo Instagram ufficiale), Winston Churchill (wikipedia.org)

Angelina Jolie Churchill Winston – Cosa hanno a che fare questi due grandi nomi in un’unica frase? Di recente l’attrice americana ha messo all’asta un dipinto realizzato dal politico britannico che ha segnato la storia. Ne è risultato un prezzo da capogiro per il futuro acquirente, che potrà entrare in possesso dell’unico quadro di Churchill realizzato durante la Seconda Guerra Mondiale.

Ti consigliamo come approfondimento – “Avril Lavigne è morta”: il macabro complotto rinasce con Flames

L’arte contro la depressione: Churchill finisce all’asta

angelina jolie churchill
Winston Churchill intento a dipingere, fonte: wikipedia.org

Winston Churchill non è stato solo un politico, un giornalista e un militare inglese. Spesso e volentieri si dilettava a dipingere, sviluppando così bravura nel ritrarre paesaggi e panorami. Iniziò durante la Prima Guerra Mondiale sotto incitamento di Paul Maze, artista e suo amico. Necessitava di qualcosa per distrarsi dalla depressione di cui soffriva e l’universo dell’arte pareva essere un’ottima via di fuga. Divenne ben presto una vera e propria passione. Molte delle sue opere nacquero osservando fuori dalla finestra in Francia, Egitto e Marocco.

Angelina Jolie ha messo all’asta – prevista a Londra il mese prossimo – una di queste, intitolata “Il minareto della Moschea della Kutubiyya”. Venne dipinto per essere donato al presidente americano Roosevelt, per poi ritrovarsi in un antiquario a New Orleans, dove l’attrice ha avuto modo di acquistarlo con l’ex marito Brad Pitt. Con il divorzio dei due è avvenuta anche la separazione dei beni e il quadro è spettato a lei. La Jolie si è rivolta a Christie’s, la casa d’aste più grande al mondo, e il prezzo fatturato ha raggiunto le stelle. Si parla di una cifra che si aggira tra i 1,5 e i 2,5 milioni di sterline, ovvero tra 1,7 milioni e 2,8 milioni di euro circa.

Ti consigliamo come approfondimento – Francesca Scanagatta, la storia della vera Lady Oscar italiana

Angelina Jolie Churchill all’asta: da un celebre dipinto a una patatina

angelina jolie churchillNon è la prima volta che qualcosa appartenuto a Winston Churchill finisce all’asta. Poco più di dieci anni fa vennero vendute le sue protesi dentarie d’oro al prezzo di 15.000 sterline. Neanche Angelina Jolie è sconosciuta al banco delle offerte. Anni fa, venne messo in vendita un barattolo che, a detta del venditore, conteneva il respiro dell’attrice e di Brad Pitt. Parlando di recipienti, anni fa un uomo aveva provato a vendere un vasetto di vetro che, secondo lui, conteneva un fantasma che da tempo lo stava terrorizzando. All’asta sono stati venduti anche:

  • Una patatina, poiché somigliava a una mitra papale (1.209 dollari);
  • Una fetta di torta appartenente al dolce nuziale della Regina Elisabetta e del Principe Filippo (560 sterline);
  • Un’anguria dal colore nero, dall’isola di Densuke, Giappone (650.000 yen, circa 4.800 euro);
  • Una ciocca di capelli di Elvis Presley conservata dal suo barbiere personale (1.300 euro);
  • Nuova Zelanda, Belgio e alcune città statunitensi. Numerose offerte sono pervenute ma, naturalmente, l’asta è stata immediatamente chiusa.
Ti consigliamo come approfondimento – Kagoshima: alla scoperta della storia della “Napoli del Giappone”

Angelina Jolie Churchill, tutto all’asta: dal traffico d’organi al mistero di Mussolini

angelina jolie churchill
Logo di eBay

La lista di stramberie vendute all’asta è ancora lunga. In Pennsylvania vennero venduti due scheletri, uno maschile e uno femminile, al prezzo di 950 dollari. Nel 1999 su eBay venne pubblicato l’annuncio di vendita di un rene, il cui valore in poco tempo salì fino a 5 milioni di dollari. Non ci volle molto prima che il sito eliminasse quel contenuto, poiché il traffico d’organi è illegale.

Nel 2009 apparvero le spoglie di Benito Mussolini con un prezzo di partenza di 15.000 euro. Il post di vendita conteneva immagini dettagliate di resti del dittatore, ma il tutto è stato rimosso dai moderatori di eBay immediatamente. L’allarme è partito da Alessandra Mussolini, la quale si è rivolta ai Carabinieri per denunciare l’accaduto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

12 − nove =