Anni ’50. Dopo un lungo Medioevo la moda torna a dire “donna”

0
157
Anni '50
Anni '50. Dopo un lungo Medioevo la moda torna a dire “donna”

Anni ’50: gli anni della rinascita. Si viene dal lungo periodo di guerra dove tutto sembra fermo e privo di vita. Un periodo austero e difficile, dove la donna è costretta a sostituire l’uomo all’interno delle fabbriche. Tutto questo influisce sulla moda. Si opta per uno stile comodo, rigoroso e essenziale. Gli outfit femminili diventano “mascolini”.  Ed ecco che dopo la fine della guerra la donna può tornare a osare di più e a riconquistare la sua femminilità perduta. Torna a essere elegante e raffinata.

La moda anni ’50 è dettata dai grandi stilisti.

È il periodo del “new look” dal gusto fine di Cristian Dior – vita strizzata, bustino e gonna ampia – per la donna che ha voglia di mostrare. È il momento dei modelli complessi ma  leggeri dello stilista spagnolo Cristòbal Balenciaga –  suggerendo abiti a tunica, a palloncino e a sacco – ma è anche il periodo del Prét ­– a – porter  di Coco Chanel, che introduce linee semplici e pratiche, rivisitando il tailleur degli anni ’20,  impreziosendolo di bottoni gioiello e abbinando la fodera della giacca alla camicia. Alla fine degli anni ’50 Givenchy elimina il punto vita strizzato dai suoi modelli proponendo la linea dritta.

esempio di gonna a ruota molto di moda negli anni '50

Il decennio degli anni ’50 vede convivere stili e outfit diversi tra loro. È il tempo delle pin-up, ragazze ammiccanti e sensuali che  posano durante il secondo conflitto mondiale. Il loro è uno stile anni ‘50  ironico e provocante, con shorts colorati e a pois. Cercano a tutti i costi di riprodurre la classica “forma a clessidra” stringendo molto il punto vita. Truccano gli occhi con l’eyeliner per ottenere lo sguardo da gatta e le labbra con il rossetto rigorosamente rosso. La  moda capelli anni ’50, invece, vuole una pettinatura con boccoli e cotonature.

Ma cosa dobbiamo possedere per riprodurre un perfetto outfit in stile anni ’50? Ecco i dieci capi da avere assolutamente nell’armadio:

  • Gonna a ruota
  • Cinture per strizzare la vita
  • Camicia bianca o pois
  • Decòllète o ballerine in vernice
  • Foulard (rigorosamente legati sulla testa)
  • Occhiali cat-eye

Per uno  stile pin-up, inoltre, si può osare con ulteriori elementi:

  • Shorts colorati
  • Camicetta annodata in vita
  • Cinture e accessori colorati
  • Bandane

Per chi ama lo stile retrò la moda anni ’50 è un vera e propria fonte per creare look allegri e divertenti. Le grandi icone dell’epoca, Marilyn Monroe, Audrey Hepburn e Grace Kelly sono attualissime e ispirano ancora oggi le grandi firme e le linee low cost.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here