Ansenum: a Vico Equense si riscoprono le tradizioni

0
28
ANSENUM

VICO EQUENSE – Contribuire alla riduzione di emissioni e ridurre l’impatto ambientale dell’agricoltura. Questi sono gli obiettivi principali del progetto Ansenum (acronimo di Antichi Semi Nuovi Mercati). Il progetto vuole puntare i riflettori sulle vecchie colture al fine di riprenderne la produzione e recuperare le tradizioni a esse legate. Tutto ciò impiegando terreni incolti, considerati marginali e in stato di abbandono, riducendo così l’impatto ambientale. Il primo incontro del progetto “Alla scoperta dei prodotti del più bell’orto d’Europa: uva di Sabato” si terrà mercoledì 19 giugno alle ore 17:30, presso la Sala delle Colonne della S.S Trinità a Vico Equense.

Ti consigliamo questo approfondimento: Grimbergen: rinasce la millenaria “birra della Fenice”

ANSENUMAnsenum, alla scoperta dei prodotti del nostro territorio

Il progetto Ansenum è finanziato con i fondi PSR 2014-2010. Condiviso dall’Associazione Turistica “Pro loco di Vico Equense”, ente capofila; dall’Istituto Controllo Qualità Nhaccp; dal Parco Regionale dei Monti Lattari; da altri enti locali; dal professore Antonino De Nicola della società dei naturalisti di Napoli; dalla Regione Campania e dal Dipartimento di Agraria dell’Università Federico II. Il progetto Ansenum vuole riscoprire il vastissimo patrimonio di prodotti, di sapori e di colori che da sempre caratterizza l’agricoltura del territorio campano. Esso si pone come obiettivo quello di esaltare e tutelare la genuinità dei prodotti e il “made in Italy”, proponendo un tipo di agricoltura volta a ottenere prodotti di qualità. Il primo incontro verterà appunto sul’uva di Sabato.

Ti consigliamo questo approfondimento: Bandiere Blu 2019: la Campania si conferma regina del Sud

Il programmaansenum

  • Saluti del Sindaco del Comune di Vico Equense Andrea Bonocore, dei rappresentanti della Regione Campania e Ente Parco Regionale dei Monti Lattari.
  • Presentazione del progetto Ansenum e dei suoi partner con il dott. Donato Aiello, Presidente della “Pro Loco di Vico Equense“.
  • Potenzialità enologiche del l’una di Sabato con la Prof.ssa Angelita Gambuti, coordinatrice del corso di laurea in Viticoltura ed Enologia del Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.
  • La varietà locali, strumenti di marketing territoriale ed emozionale con il Prof. Francesco Caracciolo, Docente di Marketing e Consumer Science del Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

L’evento si concluderà con un light dinner a base dei prodotti del territorio.

Navetta organizzata con partenza alle ore 16:30 dal parcheggio Brin per i giornalisti napoletani interessati a partecipare all’evento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here