Antonio Catricalà, morto suicida l’ex sottosegretario del Governo Monti

0
302
Antonio Catricalà suicida
Foto dal profilo Twitter ufficiale della Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli, Roma

Antonio Catricalà suicida: si è tolto la vita, all’età di 69 anni, l’ex sottosegretario del Governo Monti. È stato anche presidente dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. Il corpo è stato ritrovato questa mattina nella sua abitazione nel quartiere Parioli, a Roma.

Ti consigliamo come approfondimento – AstraZeneca, 50% di dosi in meno in Europa: slitta la campagna vaccinale

Antonio Catricalà suicida: la sua carriera

Antonio Catricalà suicida
Foto dalla pagina web di Wikipedia

Antonio Catricalà suicida – Catricalà aveva compiuto 69 anni lo scorso 7 febbraio. Laureato in giurisprudenza a 22 anni, era sposato e aveva due figlie. Dal 2001 al 2005, durante il Governo Berlusconi, è stato segretario generale della presidenza del Consiglio dei Ministri.  Dal 2011 al 2013, invece, è stato sottosegretario alla presidenza del Consiglio durante l’esecutivo di Mario Monti. Durante il mandato di Letta, ha ricoperto la carica di magistrato del Consiglio di Stato e viceministro dello Sviluppo Economico. Non solo: dal 2005 al 2011 è stato anche presidente dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. Dal 2017, era il presidente di Adr, ovvero la società che gestisce l’aeroporto di Fiumicino.

Ti consigliamo come approfondimento – Genovese, la difesa chiede i domiciliari. L’ultima parola ai giudici

Antonio Catricalà suicida: l’accaduto

Antonio Catricalà suicidaAntonio Catricalà suicida – L’ex sottosegretario è stato trovato morto questa mattina nella propria abitazione del quartiere Parioli, a Roma. Il corpo è stato rinvenuto, sul balcone, dalla moglie. La Polizia e la Scientifica si sono presentati sul luogo per effettuare gli accertamenti. Secondo alcune fonti investigative, Antonio Catricalà si sarebbe suicidato con un colpo di pistola.

Tanti sono i messaggi di cordoglio arrivati dalle istituzioni e dal mondo politico. Il primo ad esprimersi è stato Renato Brunetta. “Si moltiplicano intanto i messaggi di cordoglio da parte dei rappresentanti delle istituzioni e del mondo politico. “Grande amico, grande servitore dello Stato, Antonio Catricalà lascia un incolmabile vuoto in tutti quelli che lo hanno conosciuto e hanno avuto l’onore e il privilegio di lavorare con lui. È un dolore fortissimo”, ha scritto il Ministro per la Pubblica Amministrazione.

E questa mattina, al termine della commemorazione di Franco Marini, la presidente del Senato, Elisabetta Casellati, ha invitato la camera a rispettare un minuto di silenzio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

venti + 5 =