Un sogno diventato bontà: l’aperitivo salato di Mr. Funghetto

0
76

Abbiamo già avuto modo di conoscere Mariano Improta e le sue idee innovative sul mondo del food trasportate nel “Funghetto Store” a Pomigliano d’Arco. (Leggi l’articolo: L’esperienza Funghetto Store approda a Pomigliano) Di lui abbiamo apprezzato la costanza nell’ininterrotta tendenza all’innovazione, che lo porta a sfornare golose novità con continua cretività. Proprio della sua ultima proposta siamo qui a parlarvi: l’aperitivo salato, nell’esclusiva concezione di Mr. Funghetto. Ma prima mettiamo un po’ d’ordine, proprio con le parole del suo creatore.

Da Pomigliano si realizza concretamente l’idea gastronomica di Mr. Funghetto: com’è stato il primo periodo qui?

aperitivo salatoFelice. Corroborante. Ti dirò di più: è stato proficuo in maniera inaspettata. A Pomigliano ho trovato una città giovane con un pubblico ricettivo e sempre attento alle novità. Per questo è stata subito chiara l’impostazione innovativa del Funghetto che piace in maniera particolare perché propone concetti completamente diversi dagli altri. Anche per questo noi siamo sempre aperti: la mattina infatti il Funghetto ingloba l’esperienza della classica caffetteria. La chiarezza dell’idea è il segreto del successo: quanto fatto (e ricevuto) finora a Pomigliano d’Arco lo dimostra.

Leggi anche: Funghetto Store: l’innovazione del gusto apre anche a Pomigliano d’Arco

Ma sei qui per parlarci della tua grande novità. Aperitivo Salato: cosa vuol dire immergere un’occasione del genere nel concept del Funghetto Store?

aperitivo salato
Il Funghetto salato!

Il “Funghetto Salato”, questo il suo nome, è l’alternativa targata Funghetto al classico aperitivo. Sarà servito a pranzo e nelle serate aperitivo L’idea è quella di un formato che unisca pasta e pane insieme. Connubio insolito all’apparenza, vero, ma ben inserito nella nostra idea di stupire azzardando e con gusto. C’è la pasta alla base di un muffin fatto di pane con il condimento della pasta.

L’aperitivo sarà “l’ambiente salato” del Funghetto, dove poter sperimentare tutte le novità che andranno oltre il mondo del dolce.

aperitivo salato
Il nuovo prodotto Pic Pocket

Aperitivo salato quindi vorrà dire innanzitutto Pic Pocket, cioè una piccola tasca di pane con uno stile inconfondibile e un bordo di granella di nocciola. Sembrerà dolce ma sarà squisitamente salato e tutto da gustare. Le dimensioni di un panino e la leggerezza di una focaccia: sarà impossibile non fare il bis.

I clienti potranno provarlo per la prima volta il 24 dicembre, nel corso di un evento aperitivo di Natale con il Dj Gigi Soriani.

Si persegue quello che è uno dei concept del Funghetto: la traduzione in una nuova chiave dell’esistente. Un panino con mortadella e pistacchio sarà fatto con del pane rustico e un bordo di pistacchio. Un panino con speck e noci vedrà le noci a far di contorno al pane e il panino farcito di speck e formaggi semidolci. La differenza è nell’immagine. Il Funghetto è una forma da riempire, con una sostanza di grande qualità.

Un’immagine che cambia: il Funghetto è in continua evoluzione. Mentre una novità viene presentata, altre cento sono pronte a nascere. L’Aperitivo Salato è solo l’inizio, non è vero?

Verissimo. Abbiamo ampliato l’offerta del salato con il “panino vegano”: un hamburger di patate e verdure accompagnato da carote tagliate alla julienne e insalata verde. Sul bordo una spruzzata di mandorle e come salsa una maionese vegana.

aperitivo salato
I Brookies targati Funghetto

L’idea resta sempre quella: diversificare il mercato del food con prodotti provenienti da tutto il mondo, ma con un metodo, una tradizione e un marchio tutto italiano.

Un esempio per tutti è un’altra nostra nuova creazione: il brookies, che unisce il cuore morbido del brownie alla superficie biscottosa del cookie americano

Infine una domanda che accomuna tutti i nostri intervistati, soprattutto i più giovani. Sei riuscito a trovare presto la tua strada, mettere in mostra il tuo talento ed emergere in un contesto molto concorrenziale: che consiglio ti sentiresti di dare a chi invece ha ancora un rapporto problematico con il suo sogno nel cassetto.

Studiare. Come prima e unica cosa. Perché una volta imboccata la propria strada, non si smetterà mai di studiare, e bisogna capirlo in fretta. Si studia per rendere unico il proprio prodotto (ma anche semplicemente il proprio servizio, il proprio talento, la propria idea) e si studia ancora di più per arrivare a comunicarlo nella maniera giusta ai clienti. È solo in base alle proprie conoscenze che si sviluppano le potenzialità e, se non sai dove arriverai, sai bene però da dove parti. E bisogna fare in modo che quel punto di partenza sia il migliore possibile.

Il Funghetto Store ti aspetta il 24 dicembre con l’apertivo salato e tutti i giorni, di primo mattino, per la tua colazione!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here