Napoli Città Libro: al via la II edizione del Salone del libro e dell’editoria

0
443

Dopo il forte successo del 2018, Napoli città libro torna con una nuova edizione. (Leggi anche – Libri, storia di un profumo: ecco perché amiamo annusarli) Dal 4 al 7 aprile è infatti prevista una nuova serie di eventi. Perché cultura è sinonimo di libertà!

Un libro tra le mani: cosa ci aspetta con la nuova edizione

Napoli Città LibroDal 4 al 7 aprile Castel Sant’Elmo ospiterà la seconda edizione di Napoli Città Libro.

Nel 2017 da tre amici editori Alessandro Polidoro, Diego Guida e Rosario Bianco nasce l’associazione socio-culturale “Liber@rte”. Lo scopo è sensibilizzare i lettori rendendoli partecipi dei fenomeni culturali da cui sono circondati.

L’idea è poi divenuta una grande realtà: dopo meno di un anno infatti, il progetto è stato realizzato.

La prima edizione, svoltasi nel maggio 2018 in Piazza San Domenico Maggiore, ha riscosso un forte successo. Ha contato infatti oltre 20000 ingressi, 110 stand e 300 eventi tra reading, incontri con autore etc.

Quest’anno l’evento è stato anticipato al mese di aprile, in modo da permettere l’accesso anche alle scolaresche, meno impegnate nei compiti di fine anno.

L’evento, promosso da Centro per il libro e la lettura, dal Polo Musicale della Campania, oltre che dal ministero dei beni e delle attività culturali e dell’AIE (associazione italiana editori), ha scelto come tema “Approdi: la cultura è un porto sicuro”.

Slogan che è un chiaro riferimento all’attuale situazione che circonda il nostro paese. La cultura può e deve essere uno dei mezzi in grado di tenere salda la comprensione del presente, salvandoci dalla disinformazione.

Leggi anche: Lotto Marzo – la marea femminista che ha invaso Napoli e l’Italia

Napoli Città Libro: ecco il programma dell’evento

Napoli Città LibroOspitati in uno dei castelli patrimonio dell’UNESCO nei pressi del Vomero, il programma di quest’anno, oltre agli incontri con editori, prevede conferenze, workshop, stand di varie case editrici e tantissime novità editoriali.

Saranno affrontati vasti temi. Si parlerà di immigrazione, diritti civili, lavoro e istruzione. Immancabili saranno gli spettacoli e l’arte, come sempre al centro dell’attenzione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

13 − uno =