Arcuri sui vaccini per i migranti: “Lo faremo anche a loro”

0
1705
Arcuri vaccini migranti

Arcuri vaccini migranti? Facciamo chiarezza. In questi giorni e nelle prossime settimane, con l’arrivo dei vaccini, prenderà forma il piano d’azione. Arriveranno in Italia oltre 28 milioni di dosi. Ad essere vaccinati, secondo le tabelle del ministero, dovranno essere 6,5 milioni di italiani. Il Commissario per l’Emergenza Arcuri è intervenuto a Mezz’ora in più. I vaccini saranno anche per i migranti presenti in Italia. Ha anche aggiunto che sarà più urgente vaccinare chi non ha contratto il virus e quindi non è immune.

Ti consigliamo come approfondimento – Moderna: vaccino anti Covid-19 efficace al 100% nei casi più gravi

Arcuri vaccini migranti: chiariamo la questione

Arcuri vaccini migrantiNel talk show di Rai 3, Mezz’ora in più, condotto da Lucia Annunziata, è stato ospite il commissario per l’emergenza, Domenico Arcuri. Il tema principale dell’intervento è stato il piano vaccini. “Se gli istituti di certificazione europei e italiani forniranno le autorizzazioni alla messa in commercio dei vaccini, sarà possibile l’arrivo, da gennaio a marzo, in Italia di 202 dosi”. Secondo le previsioni, se tutte le date saranno rispettate, si potranno vaccinare 60 milioni di italiani entro settembre.

Nell’intervista, il commissario Arcuri ha anche dichiarato che i migranti presenti in Italia riceveranno il vaccino anti-Covid. “I migranti hanno diritti uguali a quelli dei cittadini italiani. Sarebbe molto importante che tutte le persone che attraversano le nostre strade, e che non lo facciano clandestinamente, possano essere sottoposte alla vaccinazione”. “Tutte le persone” continua Arcuri “che vivono in Italia dovranno avere la possibilità di essere vaccinati, nei limiti della gerarchia delle priorità e delle regole”. Il piano vaccini infatti non avrà possibilità di riuscita se non si dà la possibilità a tutti di vaccinarsi.

Ti consigliamo come approfondimento – Vaccino Covid, eccellenza campana: “Nostri i congelatori per conservarlo”

Arcuri vaccini migranti: priorità a chi non è immune

Arcuri vaccini migrantiSecondo il piano vaccini, nel primo trimestre del 2021 arriveranno nel nostro paese oltre 28 milioni dosi. Si darà priorità, secondo le tabelle del ministero, ai 1.404.037 operatori sanitari e sociosanitari, 570.287 del personale e degli ospiti delle Rsa, 4.442.048 anziani sopra gli 80 anni. “Sarà più urgente vaccinare chi non ha avuto il Covid perché non ne è immune. Per chi lo ha avuto, il periodo di immunità si concluderà e quindi sarà ragionevole che siano vaccinati anche loro. Ma non saranno i primi e neppure i secondi”.

I luoghi nei quali si effettueranno i vaccini saranno esterni e molto grandi. Evocano il senso di come tutti stiamo uscendo da una grande tragedia. “I 300 punti che abbiamo individuato per la somministrazione del vaccino Pfizer saranno 300 presidi ospedalieri”. Arcuri ha anche spiegato che si sta lavorando a un sistema informativo molto evoluto. Questo garantirà la tracciabilità dei vaccini. Saranno di fondamentale importanza i più di 20mila italiani professionalizzati, tra infermieri e medici chiamati per aiutare nella campagna di vaccinazione.