Napoli, Ospedale del Mare: muore il nonno, urla e calci nel reparto

0
240
Assalto ospedale mare Napoli, assalto ospedale mare

Assalto ospedale mare Napoli – In queste ore sta circolando un video in rete che sta facendo discutere. Dei parenti inferociti per la morte di un loro familiare prendono d’assalto l’Ospedale del Mare. I protagonisti della vicenda avrebbero preso a calci porte e muri.

Ti consigliamo come approfondimento – Funerali di Ornella Pinto al Duomo di Napoli. Tensioni fuori la chiesa

Assalto ospedale mare Napoli, cosa è accaduto del nosocomio

Assalto ospedale mare NapoliDopo aver ricevuto la notizia della morte del nonno, un gruppo di giovani ha preso la struttura dell’ospedale del Mare di Napoli. L’irruzione è stata ripresa con il cellulare da uno dei parenti della vittima e, successivamente, postato su Facebook. Nel video si vede i giovani attraversare la struttura sanitaria gridando che l’anziano «stava bene» e chiedendo di voler vedere il primario.

Nelle immagini è possibile vedere i protagonisti del “raid” piangere e sferrare pugni e calci sui muri, sulle porte e sedie dell’ospedale. Nonostante questo, non si rilevano danni alla struttura, alle guardie giurate e al personale medico. I parenti dell’anziano deceduto sostengono che il loro familiare sia morto a causa di una scarsa assistenza fornita dal personale del nosocomio.

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli neonato ustionato, 118: “Il padre si era spacciato per medico”

L’intervento del consigliere regionale Borrelli: “Aggressori siano identificati”

bambina parolacce video, Assalto ospedale mare Napoli
Ph presa dalla pagina ufficiale di Francesco Emilio Borrelli

Sulla questione ha espresso la propria opinione anche il consigliere regionale Borrelli.
Non entriamo nel merito della vicenda su cui abbiamo chiesto delucidazioni alla direzione per capire i motivi del decesso. Troviamo assurdo che delle persone assaltino un ospedale. Per giunta filmandosi e prendendosela in modo violento con la struttura e il personale”.

Il consigliere ha poi continuato: “Abbiamo inviato una nota alla direzione dell’ospedale per chiedere ulteriori notizie sulla vicenda e se le persone coinvolte nell’aggressione siano state identificate e denunciate. Se qualcuno ha sbagliato ne risponderà nelle sedi giudiziarie opportune”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sedici − 1 =