Dal 26 gennaio il via ai primi accrediti degli Assegni di Inclusione

0
333
Assegno inclusione Inps
Dalla pagina FB ufficiale dell'Inps

Assegno inclusione Inps: dal 26 gennaio l’Inps inizierà a fare i primi accrediti relativi alle domande per l’Assegno di inclusione. Le domande in questione sono quelle presentate tra il 18 dicembre e il 7 gennaio. Per le domande presentate tra il 7 e il 31 gennaio 2024 i pagamenti verranno disposti dal 15 gennaio. Dal 27 febbraio verrà pagato poi l’importo di febbraio. Per le domande presentate a febbraio i  pagamenti saranno disposti dal 15 del mese successivo.

Ti consigliamo come approfondimento-Tar Emilia-Romagna vs No vax: giusta la sospensione dal lavoro per i no vax

Assegno inclusione Inps dal 26 gennaio in poi

Bonus part time
Dalla pagina FB ufficiale dell’Inps

Con il 2024 è entrato ufficialmente in vigore l’Assegno di inclusione. Ancora pochi giorni e arriveranno anche i primi pagamenti. A confermarlo è stato l’Inps in una circolare diffusa lo scorso 3 gennaio. In essa si precisa che dal 26 gennaio inizierà a fare i primi accrediti relativi alle domande presentate tra il 18 dicembre e il 7 gennaio. Con l’addio al Reddito di cittadinanza, il governo Meloni ha introdotto l’Assegno di inclusione. Quest’ultimo è utile per sostenere i nuclei familiari in condizione di povertà dove presenti componenti impossibilitati al lavoro. Si tratta di coloro che sono over 60, minori o disabili. L’Inps ricorda come dallo scorso 18 dicembre sia possibile presentare la domanda per l’accesso al beneficio. Per le richieste arrivate da quella data a tutto il mese di gennaio l’erogazione arriverà entro il primo mese del 2024. Per quelli sottoscritti successivamente, l’importo sarà riconosciuto dal mese successivo.

Ti consigliamo come approfondimento-L’atleta paraolimpico Oscar Pistorius uccise la fidanzata e dopo solo 9 anni esce dal carcere

Assegno inclusione Inps: la circolare

Covid Cassa integrazione
Dalla pagina Facebook dell’Inps

La circolare dell’Inps specifica: “Si ricorda che per poter accedere al beneficio è necessario presentare la domanda di ADI. È necessario effettuare l’iscrizione al Sistema Informativo di Inclusione Sociale e Lavorativa (SIISL). Bisogna sottoscrivere il Patto di Attivazione Digitale del nucleo familiare. In caso di sottoscrizione tardiva del PAD, il riconoscimento del beneficio decorrerà dal mese successivo a quello di sottoscrizione del PAD stesso. Per tale motivo l’Istituto ha previsto una campagna di comunicazione per sollecitare i richiedenti la misura per i quali non risulti sottoscritto un Patto di attivazione.

Ti consigliamo come approfondimento-Chiara Ferragni torna sui social: “Mi siete mancati”

Assegno inclusione Inps: il calendario

bonus una tantum bonus natale 2022 bonus 200 euro partite iva Parlamentari vitalizio, bonus benzina 200 euro, Bonus 200 euro luglio, Venezia turisti multati pozzo, Superbonus fondi finiti,Bonus 200 euro luglioagenzia delle entrate circolare decreto ristori Inps Regione Campania reddito di emergenza, bonus donne disoccupate 2021, bonus affitti contributo fondo perduto, reddito cittadinanza sospesoIn generale, il calendario previsto è stato presentato sul sito dell’Inps. Per le domande presentate tra il 18 dicembre 2023 e il 7 gennaio 2024 i pagamenti verranno disposti a partire dal 26 gennaio 2024. Per le domande presentate tra il 7 e il 31 gennaio 2024 i pagamenti verranno disposti dal 15 gennaio; dal 27 febbraio verrà pagato poi l’importo di febbraio. Per le domande presentate a febbraio (e nei mesi successivi) i pagamenti saranno disposti dal 15 del mese successivo a quello di sottoscrizione del Pad; i successivi pagamenti, invece, dal 27 del mese di competenza.