Assegno unico 2021: fino a 217 € per figlio, anche a Partite Iva e stranieri

0
171
Assegno unico 2021,

Assegno Unico 2021, la proposta oggi si discuterà in Consiglio dei Ministri. La proposta di Renzi datata 2014 oggi torna più attuale che mai. Si tratta di un assegno unico universale a sostegno delle famiglie con figli a carico. Potrà essere richiesto da chiunque. Dipendenti, partite IVA, cittadini europei e stranieri residenti in Italia da almeno due anni. Inoltre il limite previsto per i parametri ISEE dei richiedenti è fissato a 50.000 euro. L’unica incompatibilità risulta con chi già percepisce l’assegno familiare. Per quanto riguarda il sostegno economico, si parla di una cifra massima di 217,8 euro al mese per ciascun figlio. Il bonus potrebbe essere distribuito già dai primi di Luglio.

Ti consigliamo come approfondimento – Decreto sostegno: pubblicato il testo sulla Gazzetta Ufficiale

Assegno Unico 2021: la proposta ed il sostegno economico ipotizzato

Bonus famiglia, assegno unico 2021,La proposta discussa in Consiglio dei Ministri inerente l’Assegno Unico 2021 appare dovuta. La proposta già avanzata nel 2014 ai tempi di Matteo Renzi e firmata dall’On. Lepri (PD) ritorna attuale. Una considerazione comune tra cittadini e politici: c’è bisogno di aiuto. In un momento del genere, in vista della ripresa, è necessario sostenere le famiglie il più possibile. Questo è infatti l’obbiettivo dell’assegno unico universale, destinato a chiunque non percepisca già l’assegno familiare. Una manovra volta ad aiutare tutti i nuclei familiari indifferentemente dal lavoro e dalla provenienza. Verranno coperti infatti sia dipendenti che partite IVA, così come i cittadini europei o con permesso di soggiorno. Per quanto concerne le cifre, si parla di un importo variabile dai 30 ai 217,8 euro mensili per figlio. Con un incremento di ulteriori 50 euro in caso di un figlio con disabilità.

Ti consigliamo come approfondimento – Draghi conferma 6 bonus INPS senza ISEE: quali sono e a chi spettano

Assegno Unico 2021: requisiti, parametri e come richiederlo

730 precompilato, assegno unico 2021,Vista la crisi economica dovuta alla pandemia, i requisiti ed i parametri appaiono molto larghi. L’obbiettivo è quello di sostenere le famiglie con figli a carico. A poter richiedere l’assegno unico 2021 come già accennato sono più categorie. Dipendenti, partite Iva, cittadini europei o con permesso di soggiorno. A tutti sarà richiesta la residenza in Italia da almeno due anni e di non percepire già l’assegno familiare. Così come verrà richiesto di dimostrare il pagamento delle tasse nel Belpaese. L’Isee in tutti i casi non potrà essere superiore ai 50.000 euro. Soltanto con un Isee inferiore a 7.000 euro e tre figli a carico spetterà il massimo del sostegno. Per richiederlo basterà presentare domanda telematica all’Inps. In caso di accettazione l’assegno verrà accreditato tramite bonifico domiciliato su IBAN. I tempi ipotizzati per i versamenti sono previsti per i primi di Luglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

9 + quindici =