Assegno unico anziani: arriva il sì del governo. Ecco come riceverlo

0
497
assegno unico anziani, casa riposo lager, variante braziliana vaccino

Assegno unico anziani – Tra i bonus messi a punto dal governo Meloni, ne arriva uno davvero interessante: l’assegno unico anziani.
Vediamo come funziona, a chi spetta e quando si potrà usufruirne.

Ti consigliamo come approfondimento – Bonus bollette ed ecobonus, ecco cosa si deve sapere

Assegno unico anziani: di cosa si tratta?

pensioni anziani vecchi panchina paesaggio pensione casalingheL’assegno unico anziani o “assegno unico universale anziani” è previsto dal disegno di legge approvato dal Consiglio dei Ministri del 19 gennaio 2023. L’idea è di inserire in questo bonus diverse misure e indennità simili così da spostare l’assistenza per le persone non autosufficienti dalle strutture pubbliche ai domicili familiari privati (insomma più o meno ciò che è stato fatto con l’assegno unico universale per i figli).
Insomma, il fine è di alleggerire il carico per il SSN, o servizio sanitario nazionale.

Assegno unico anziani: cosa andrà a sostituire?

Il Ddl anziani stabilisce anche che il nuovo assegno unico anziani assorbirà:

  • L’indennità di accompagnamento, come da Legge 11 febbraio 1980, n. 18;
  • Le altre prestazioni assistenziali per il sostegno delle persone anziane non autosufficienti in fatto di assistenza domiciliare, sanitaria, sociale o sociosanitaria;
  • Le prestazioni di supporto ai familiari che partecipano all’assistenza (i cosiddetti “caregiver”). Queste sono stabilite dall’articolo 1, comma 164 della Legge di Bilancio 2022.
Ti consigliamo come approfondimento – Bonus badanti, ecco come funziona

Assegno unico anziani: chi ne avrà diritto?

bonus 3000 euro Meloni Draghi denaro
Dalla pagine Facebook ufficiali di Giorgia Meloni e Mario Draghi

L’importo sarà variabile (non sono ancora stati stabiliti dei minimi o dei massimi), in base alla disabilità legata ai parametri della legge 104 del 1992. L’assegno verrà riconosciuto attraverso accertamento sanitario e apposita istanza all’INPS. Si potrà usufruire del nuovo sussidio in due differenti modalità:

  • Mediante l’erogazione di un contributo economico; si tratta di un assegno mensile utile per farsi carico delle spese necessarie all’assistenza per l’anziano non autosufficiente;
  • Mediante l’erogazione di specifici servizi alla persona. In questo caso saranno erogate gratuitamente prestazioni in materia di assistenza sociale, sanitaria e sociosanitaria.
Ti consigliamo come approfondimento – Bonus internet 2023: ecco come averlo

Assegno unico anziani: quando arriverà

pensioniIl primo assegno dovrebbe arrivare entro marzo 2024, il tempo di completare tutto l’iter burocratico. È importante però che il governo abbia mostrato la piena volontà di creare una piattaforma unica per gli incentivi per l’assistenza agli anziani.

La regìa complessiva della riforma è assegnata al nuovo Comitato interministeriale per le politiche in favore della popolazione anziana (Cipa). Il comitato sarà presieduto dal Capo del Governo o, su sua delega dal ministro del Lavoro e delle Politiche sociali (l’attuale è Marina Elvira Calderone). Una volta approvato il DDL, tutte le specifiche ricadono sui decreti attuativi che andranno, come detto, approvati entro il 1 marzo 2024.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque + diciannove =