Asteroide Bennu minaccia di schiantarsi sulla Terra: prevista data impatto

0
506
asteroide bennu

Asteroide Bennu fa lanciare un allarme agli scienziati di tutto il mondo. Sono state fatte delle previsioni per tentare di comprendere la natura del pericolo che minaccia la Terra. Dopo accurati calcoli di traiettoria, gli esperti sono riusciti a stimare la data dell’impatto dell’asteroide sul nostro pianeta. Non sarà nulla di poco conto: Bennu è altamente pericoloso. Quindi, quando avverrà l’impatto con la Terra?

Ti consigliamo come approfondimento – Alieni in accordo con USA e Israele: esiste una Federazione Galattica

Asteroide Bennu: la data dello schianto

alieni
Logo della NASA

Gli scienziati della NASA hanno etichettato l’asteroide Bennu come l’oggetto più pericoloso dell’intero Sistema Solare. Al suo pari vi è solo 1950 DA. Se ne era già parlato l’anno scorso, quando Bennu era entrato in contatto con la sonda Osiris-Rex. Da allora, gli esperti hanno lavorato senza sosta per individuare la traiettoria dell’asteroide e una possibile data di schianto. Di recente sono stati resi noti i risultati del duro lavoro. Grazie al contributo dei modelli matematici e ai dati del network Deep Space, è stato assicurato che la probabilità di un impatto entro l’anno 2300 è dello 0,057%. Una percentuale molto bassa, che corrisponde a una possibilità su 1750 circa. L’unico giorno nell’arco di questi trecento anni in cui la percentuale di schianto si alza è datata 24 settembre 2182. Insomma, tra un bel po’ di tempo. Ma nello spazio nulla dev’essere dato per certo. Gli scienziati ora dovranno continuare a osservare i movimenti dell’asteroide. Il motivo? Nulla vieta che possa improvvisamente cambiare traiettoria, alterata dalla gravità terrestre.

Ti consigliamo come approfondimento – NASA, presto il lancio della capsula del tempo per i nostri discendenti

Asteroide Bennu e molto di più: il progetto della capsula del tempo

capsula tempo lucyIl prossimo 16 ottobre un nuovo oggetto verrà spedito nello spazio e viaggerà nel tempo. Si tratta di una capsula dei ricordi installata su una navicella spaziale chiamata Lucy. Quest’ultima verrà lanciata per studiare la natura di un misterioso fenomeno galattico, ovvero gli Asteroidi Troiani, la cui origine è ignota. La capsula del tempo conterrà citazioni celebri di importanti personalità che vivono oggi o che hanno fatto la nostra storia. Per esempio Paul McCartney, Albert Eistein e Martin Luther King. Farà ritorno sulla Terra quando questa sarà abitata dai nostri discendenti. Chissà se riusciranno a decifrare la nostra lingua?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

18 + sei =