Asteroide gigante sfiorerà la Terra stanotte: non è un pesce d’aprile!

0
786
asteroide pesce d'aprile

Asteroide pesce d’aprile: dal suo soprannome sembrerebbe trattarsi di uno scherzo, eppure è tutto vero. Questa sera, intorno alle 23:35, l’asteroide 2007 FF1 Apollo passerà accanto al nostro pianeta.

Ti consigliamo come approfondimento – NASA: simulazione fallita! Un asteroide potrebbe distruggere la Terra

Asteroide pesce d’aprile: rischiamo di farci male?

nasa asteroide simulazione,È atteso per le 23:35 di questa sera, l’asteroide grande quanto la Mole Antonelliana. Sfiorerà la Terra, ma mantenendo una distanza di sicurezza, tanto quanto basta da non provocare alcun danno. Proprio per la data in cui ha scelto di passeggiare da queste parti, venerdì 1 aprile, è stato definito ‘asteroide pesce d’aprile’. Ma non si tratta di uno scherzo! Il suo vero nome è 2007 FF1 di classe Apollo; fa parte dei NEO, e cioè dei Near Earth Object (dall’inglese, Oggetti Vicino la Terra). Da come si evince dal nome della categoria, si tratta di tutti gli oggetti celesti la cui orbita è particolarmente vicina a quella del nostro pianeta. Come già accennato, non avverrà alcun impatto. Il nostro pesce d’aprile spaziale transiterà a circa 7,4 milioni di chilometri da noi, ovvero 16 volte la distanza media tra Terra e Luna. Volerà a una velocità di 48mila chilometri orari.

Ti consigliamo come approfondimento – Asteroide Bennu minaccia di schiantarsi sulla Terra: prevista data impatto

Asteroide pesce d’aprile: la storia di 2007 FF1

asteroideCome si evince dal suo nome, l’asteroide protagonista di questo articolo è stato scoperto nell’ormai lontano 2007 durante il Catalina Sky Survery (CSS). Si tratta di un progetto coordinato dall’autorevole Istituto Lunar and Planetary Laboratory dell’Università dell’Arizona. Gli astronomi che vi hanno preso parte erano alla ricerca di oggetti spaziali potenzialmente pericolosi. Nonostante la longevità degli studi sull’FF1, molti suoi dati sono ancora ignoti. Il diametro, per esempio, si suppone sia compreso tra i 120 e i 260 metri – proprio come la Mole Antonelliana. La sua grandezza è in grado di radere al suolo un’intera città e i suoi dintorni. Se un oggetto de genere dovesse cadere in acqua, invece, sarebbe in grado di creare uno tsunami devastante. Non è tuttavia abbastanza potente da provocare un’estinzione di massa.

Ti consigliamo come approfondimento – NASA, presto il lancio della capsula del tempo per i nostri discendenti

Asteroide pesce d’aprile come la Mole Antonelliana: di cosa stiamo parlando?

asteroide pesce d'aprile
Mole Antonelliana, fonte: wikipedia.org

Ma che cos’è la Mole Antonelliana nominata più volte nei paragrafi precedenti? Ebbene, si tratta di un monumento simbolo della città di Torino e, ancora di più, d’Italia. Con i suoi 167,5 metri d’altezza, fino al 1908 è stato l’edificio in muratura più alto del mondo. Prende il nome dal suo architetto Alessandro Antonelli, il quale si è dedicato alla sua costruzione dal 1863 al 1889. Friedrich Nietzsche, vissuto in quegli stessi anni, ha definito la Mole “l’opera architettonica più geniale mai realizzata”. Dall’inizio del nuovo millennio ospita il Museo Nazionale del Cinema. È stata il logo dei Giochi Olimpici Invernali 2006; in quella stessa occasione, è stata coniata una moneta da 2 euro commemorativa e un francobollo da 0,62 euro. È però il 2 centesimi a rappresentare ufficialmente la Mole Antonelliana. In proposito, una sfiziosa curiosità: con l’arrivo dell’Euro, la Zecca di Stato italiana ha erroneamente coniato il retro di centinaia di monete da 1 centesimo con la Mole. Queste monete ‘sbagliate’ hanno acquisito il valore di 2500 euro ciascuna.