Danimarca blocca lotto AstraZeneca: EMA indaga su coagulazione sangue

0
206
astrazeneca danimarca

AstraZeneca Danimarca – l’ennesima Nazione sospende il vaccino reggente questa marca. I pazienti che hanno ricevuto tale farmaco hanno riportato dei problemi di coagulazione del sangue. Non è ancora chiaro il tipo di connessione presente tra i coaguli e gli agenti presenti nel vaccino anti-Covid. Per prevenzione, la Danimarca ha deciso di eliminare la somministrazione del prodotto all’interno dei propri confini. A renderlo noto sono le autorità competenti.

Ti consigliamo come approfondimento – AstraZeneca: vaccino sospeso in Germania, un’ondata di effetti collaterali

AstraZeneca Danimarca: il vaccino fa coagulare il sangue?

vaccino sputnikUn comunicato delle autorità sanitarie danesi ha riportato una notizia sconvolgente. Coloro che sono stati sottoposti alla vaccinazione AstraZeneca, riportano gravi coagulazioni di sangue. Tuttavia non è stato ancora stabilito se vi è un collegamento effettivo tra il farmaco e i problemi sanguigni. Quindi potrebbe essere solo una coincidenza? Attualmente sono in corso indagini di accertamento sui casi, ora tenuti sotto monitoraggio negli ospedali. La distribuzione dei carichi AstraZeneca, dunque, è stata momentaneamente bloccata per precauzione. Riprenderà qualora i risultati delle analisi portino buone notizie. Ma non è la prima volta che accade. Il vaccino distribuito in tutta Europa ha causato non pochi problemi durante le somministrazioni, portando molti Stati ad abolirlo. Un esempio lampante è quello della Germania, dove la maggior parte dei pazienti sottoposti a tale farmaco ha riportato i medesimi effetti collaterali. Anche la Svezia, l’Estonia, la Lituania, il Lussemburgo e la Lettonia hanno bloccato AstraZeneca per le medesime problematiche.

Ti consigliamo come approfondimento – Il 18 marzo sarà la giornata per le vittime del Covid-19: l’ok della Camera

AstraZeneca Danimarca: il lotto numero ABV5300

astrazeneca danimarca
Logo dell’EMA

Le Nazioni precedentemente citate, e anche molte altre, hanno ricevuto un particolare carico di vaccini AstraZeneca. Si parla del lotto numero ABV5300, lo stesso altamente messo in discussione dall’ufficio federale austriaco per la sicurezza sanitaria. Domenica scorsa, infatti, l’Austria ha sospeso il farmaco inglese in seguito alla morte di un’infermiera e del ricovero di una donna causato da embolia polmonare. Ma l’EMA (Agenzia Europea per i Medicinali) ha dichiarato che non ci sono connessioni con il vaccino. Ciononostante sta continuando a monitorare attentamente le conseguenze di AstraZeneca in ogni Paese europeo.

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli, insegnante deceduta dopo il vaccino: autopsia rivela le cause

Italia blocca lotto AstraZeneca: la comunicazione dell’AIFA

astrazeneca danimarca
Logo dell’AIFA

Recentissima è la comunicazione dell’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco): l’Italia ha bloccato il lotto AstraZeneca numero ABV2856. “[…] Ha deciso in via precauzionale di emettere un divieto di utilizzo di tale lotto su tutto il territorio nazionale e si riserva di prendere ulteriori provvedimenti, ove necessario, anche in stretto coordinamento con l’EMA. Al momento non è stato stabilito alcun nesso di causalità tra la somministrazione del vaccino e tali eventi”, è l’avviso ufficiale. “[…] (l’Agenzia) sta effettuando tutte le verifiche del caso, acquisendo documentazioni cliniche in stretta collaborazione con i NAS e le autorità competenti. I campioni di tale lotto verranno analizzati dall’Istituto Superiore di Sanità. AIFA comunicherà tempestivamente qualunque nuova informazione dovesse rendersi disponibile.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sette − 5 =