AstraZeneca sospeso in Germania e Monaco, Canada lo vieta a under 55

0
661
AstraZeneca sospeso

AstraZeneca sospeso a Berlino, Monaco e Canada. Bloccano quindi l’uso del vaccino anti-covid dopo la pubblicazione dei dati europei. Sono infatti risultati altri casi di trombosi nelle donne e negli uomini under55. Dai dati risulta 1 caso di trombosi su 100mila

Ti consigliamo come approfondimento – Operatrice Sanitaria no vax positiva contagia circa 30 persone in una RSA

AstraZeneca sospeso: rischi per pazienti under 55

astrazeneca sospesoC’è una sostanziale incertezza sui benefici sul vaccino AstraZeneca. Dai dati risultano potenziali rischi per i pazienti al di sotto dei 55 anni“. Queste sono le parole di Shelley Deeks, vice presidente della commissione nazionale sulla vaccinazione. I primi a bloccare l’uso per gli under 60 sono i tedeschi. A Berlino la somministrazione è stata infatti sospesa dopo i dati del Paul Ehrlich Institut. Ad oggi sono 31 casi di coaguli di sangue nel cervello dopo vaccino, nove dei quali hanno provocato la morte.

I gruppi ospedalieri statali Charité e Vivantes di Berlino hanno quindi annunciato la sospensione. “Questo passo si rende necessario perché nel frattempo ci sono stati altri casi di trombosi cerebrale di donne in Germania“, ha detto la portavoce della clinica universitaria Charité, Manuela Zingl. A seguirli a ruota è stato il Canada che ha sospeso AstraZeneca perché teme che possa essere collegato a rari coaguli di sangue.

Ti consigliamo come approfondimento – Anziana sviene dopo aver fatto la spesa al supermercato: “Ho il Covid!”

AstraZeneca sospeso: tasso di mortalità alto per chi sviluppa i coaguli 

AstraZeneca sospesoIl National Advisory Committee on Immunization non molto tempo fa aveva raccomandato la pausa per motivi di sicurezza. Le province canadesi, che amministrano la sanità nel Paese, hanno annunciato lunedì la sospensione. La raccomandazione arriva dai nuovi dati emersi dall’Europa. Essi suggeriscono che il rischio di coaguli di sangue è ora potenzialmente alto: 1 su 100.000, molto più alto di quello su un milione di rischio creduto prima. Dai dati emerge che la maggior parte dei pazienti in Europa che hanno sviluppato un raro coagulo di sangue dopo la vaccinazione con AstraZeneca erano donne di età inferiore ai 55 anni. Il tasso di mortalità tra coloro che sviluppano coaguli raggiunge il 40%.

Anche a Monaco blocca il vaccino AstraZeneca in via del tutto precauzionale in vista di un incontro, previsto per martedì, dei rappresentanti di tutti e 16 gli stati della Germania e in attesa di ulteriori raccomandazioni da parte dei regolatori medici nazionali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 × tre =