Attacco Abu Dhabi, esplosioni e incendi devastano aeroporto: 3 morti

0
248
attacco droni abu dhabi
Fonte immagine: 'Open'

Attacco droni Abu Dhabi questa mattina, lunedì 17 gennaio, ha causato tre morti e diversi feriti. Il raid ha causato l’esplosione di tre autocisterne e un incendio nel nuovo cantiere dell’aeroporto, che per il momento ha sospeso i voli. Le Forze dell’Ordine sono subito intervenute per capire chi fosse il responsabile di tale attacco. Poco fa ciò che sospettavano è stato confermato.

Ti consigliamo come approfondimento – Matteo Bassetti: “Omicron contagerà tutti, avremo l’immunità a settembre”

Attacco droni Abu Dhabi: aeroporto in panne!

Germania bomba esplode,Come riportato per la prima volta questa mattina da ‘The Jerusalem Post’, la zona dell’aeroporto di Abu Dhabi è stata sconvolta da un grosso incidente. Tre autocisterne sono esplose, causando la morte di tre persone: un pakistano e due indiani. Poco dopo è seguito un incendio, il quale ha ferito altre sei persone. Di conseguenza, l’aeroporto internazionale è stato costretto a sospendere momentaneamente tutti i voli. La Polizia, immediatamente intervenuta, ha dichiarato che sono stati avvistati dei droni poco prima dell’accaduto. “Dalle prime indagini sono emerse parti di piccoli aeroplani che potrebbero essere dei droni”, è stato spiegato in un comunicato ufficiale. “Potrebbero essere stata la causa delle esplosioni e dell’incendio.” Dalle parole delle Forze dell’Ordine locali si direbbe che i due casi siano collegati. Le indagini sono partite subito e si è già giunti a una risposta.

Ti consigliamo come approfondimento – Peste Suina al Nord. Il Governo firma un “lockdown” per ridurre il contagio

Attacco droni Abu Dhabi: la mano dietro il fuoco

nataleNon c’è voluto molto tempo per risolvere l’enigma dei droni. Ad aver provocato le esplosioni e l’incendio sono stati i ribelli yemeniti Huthi. Gli insorti in persona hanno confermato di essere i proprietari di quei droni distruttivi. Il sito degli Hezbollah libanesi (che collaborano con gli Huthi), ha dichiarato che gli attacchi ad Abu Dhabi testimoniano le grandi capacità nel colpire “la profondità del nemico”. Insomma, “si è trattato di un’operazione di alta qualità”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 + 5 =