Ucraina, sventato attentato a Zelensky da soffiata anonima: chi c’è dietro?

0
884
attentato zelensky
Il Presidente Zelensky, fonte: dal suo profilo Twitter ufficiale

Attentato Zelensky sventato da una soffiata anonima. La notizia è stata divulgata nella tarda serata di ieri da Oleksiy Danilov, segretario del Consiglio Nazionale per la sicurezza e la difesa dell’Ucraina. Dietro il mancato attacco al Presidente ucraino ci sarebbe Ramzan Kadyrov, leader ceceno molto vicino a Putin. Ha difatti appoggiato il suo operato e contribuito a esso svolgendo le azioni più dure militarmente parlando.

Ti consigliamo come approfondimento – Dall’Ucraina a Napoli, i primi profughi ospitati nel Covid residence: “Abbiamo visto l’inferno”

Attentato Zelensky fallito: l’annuncio in diretta televisiva

assistenza violenza sessuale“Un gruppo di élite di soldati ceceni mandati ad assassinare il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky è stata eliminata questa sera.” Questa la dichiarazione sconvolgente di Oleksiy Danilov, il segretario del Consiglio Nazionale per la sicurezza e la difesa dell’Ucraina. La soffiata che ha salvato la vita di Zelensky è arrivata da una fonte anonima. La persona dietro il messaggio d’avvertimento si è presentata come un ufficiale dei servizi di sicurezza russi. Il motivo che giustifica la suddetta comunicazione? Il voler fermare a tutti i costi questa sanguinosa guerra, come l’ha definita lo stesso Oleksiy Danilov.Non daremo il nostro Presidente e il nostro Paese a nessuno, ha aggiunto quest’ultimo. “Questa è la nostra terra. Andatevene di qui!”

Ti consigliamo come approfondimento – Italia: boom di acquisti di bunker per difendersi dalle radiazioni nucleari

Attentato Zelensky, da chi è stato mandato?

Vladimir PutinSecondo quanto annunciato, la mano dietro lo sventato attentato di Zelensky apparterrebbe a Ramzan Kadyrov. È un leader ceceno e un fedele alleato di Vladimir Putin. È a lui che spetterebbe il lavoro più sporco dell’intera operazione del Presidente Putin. Pochi giorni fa aveva infatti dichiarato di poter impossessarsi della capitale ucraina Kiev grazie all’esercito russo. “A oggi, in questo momento, non abbiamo una sola vittima o ferito. Nessun uomo ha nemmeno avuto il naso che cola”, aveva dichiarato pubblicamente. “Il Presidente Putin ha preso la decisione giusta e noi eseguiremo i suoi ordini in ogni circostanza.” Aveva anche incoraggiato il popolo attaccato a ribellarsi alle decisioni del governo ucraino. Nessuno, tuttavia, ha considerato l’idea di insorgere contro i propri capi.

Ti consigliamo come approfondimento – Anonymous contro la Russia, hackerati Tv, siti difesa e documenti

Attentato Zelensky: come sta adesso il Presidente ucraino?

Putin nucleare
Il presidente ucraino Volodymyr Zelens’kyj

Le condizioni di Volodymyr Zelensky sono buone. I colpi che ha incassato sono solo morali. Attualmente il Presidente ucraino si trova al sicuro presso uno dei bunker di Kiev, rifugiato in compagnia di alcuni soldati. Rispondendo alle domande di un giornalista, ha esplicitamente affermato che trattare con la Russia non è nelle sue intenzioni. In quanto quest’ultima è ancora impuntata sul bombardamento della sua amata nazione. Nonostante il suo attentato sia stato neutralizzato, il capo ucraino non tira affatto un sospiro di sollievo. “Non siamo in un film”, ha spiegato menzionando il suo passato da attore. “La questione è molto seria. Non sono io ad essere un’icona, l’Ucraina lo è.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciassette − 15 =