Austria, arriva la decisione: sarà obbligo vaccinale! Italia seguirà il modello austriaco?

0
345
Austria vaccino obbligatorio

Austria vaccino obbligatorio alla fine è arrivato. Con l’aggravarsi della situazione pandemica nel paese, il cancelliere Alexander Schallenberg stamane ne ha dato annuncio da Innsbruck. La decisione arriva nonostante la scelta degli ultimi giorni di imporre il lockdown ai No-Vax avesse ottenuto l’effetto desiderato: l’aumento del tasso delle somministrazioni.

È lecito domandarsi, a questo punto, se la scelta dell’Austria – il primo Paese dell’Unione Europea ad imporre l’obbligo vaccinale – sarà imitata da altre nazioni europee per scongiurare l’avvento di ulteriori ondate.

Ti consigliamo come approfondimento – Parte il lockdown per i non-vaccinati: ecco quello che non potranno fare!

Austria vaccino obbligatorio: dal primo febbraio scatterà l’obbligatorietà

de luca covid natale, Austria vaccino obbligatorioNonostante i segnali positivi che avevano destato la recente scelta, ovvero quella di sottoporre i No-Vax al lockdown, il cancelliere Alexander Schallenberg, stamane a Innsbruck, ha annunciato lo step successivo: vaccino obbligatorio dal 1° febbraio ’22. Nello specifico, l’obbligo vaccinale raggiungerà tutte quelle persone che nella data soprariportata non avranno ricevuto alcuna dose del vaccino contro il Covid-19. Il cancelliere ha così dichiarato:
Ci sono troppe forze politiche che fanno campagna contro il vaccino; le conseguenze di questo sono terapie intensive intasate ed enorme sofferenza umana. Non è stato facile prendere questa decisione; a nessuno piace adottare misure che limitano la libertà, ma troppi tra di noi si sono comportati senza solidarietà“.

Ti consigliamo come approfondimento – Covid, AstraZeneca ha deciso di trarre profitti dal vaccino: “Covid-19 non è più una pandemia”

Una scelta condivisa

covid, Austria vaccino obbligatorioLa scelta di introdurre l’obbligo vaccinale è stata corale; infatti, nei giorni scorsi diverse forze politiche avevano fatto pressioni sul governo per introdurre l’obbligo vaccinale. Questa misura trova anche la benedizione dell’ordine dei medici; ieri si son espressi con favore, adducendo come motivazione la “non più tollerabilità” dell’attuale situazione. L’ordine ha sottolineato che il sistema sanitario è in ginocchio e che difficilmente potranno garantire un’adeguata assistenza sanitaria ai malati “non-Covid”. In una conferenza hanno così dichiarato:
Facciamo appello alle forze politiche affinché rendano finalmente obbligatorio il vaccino, spiegando chiaramente le conseguenze alle quali vanno incontro coloro che rifiutano di essere vaccinati“.
I governatori della Stiria, del Tirolo e Salisburgo si sono associati alla richiesta dei medici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × tre =