Zona rossa per Natale: ecco la nuova autocertificazione per gli spostamenti

0
1179
autocertificazione zona rossa

Il Natale è alle porte e, come stabilito dal Governo, i cittadini non potranno spostarsi dalle proprie abitazioni durante i giorni di festa veri e propri. Tuttavia, per chi sarà munito della nuova autocertificazione zona rossa, saranno concesse delle eccezioni. Qui è possibile scaricare il modulo da compilare, che dovrà essere usato esclusivamente in casi di emergenza o lavorativi.

Ti consigliamo come approfondimento – Covid, variante inglese: in Italia, da Roma a Bari nuovi casi

Nuova autocertificazione zona rossa: come potrà essere usata?

decreto natale autocertificazione zona rossa
Da Il corriere della Sera

La nuova autocertificazione zona rossa è stata creata dalle autorità per permettere spostamenti d’emergenza ai cittadini. Come risaputo, le nuove disposizioni del Governo prevedono giorni festivi colorati interamente di rosso, ciò significa che non è possibile allontanarsi dalle proprie abitazioni. Ciononostante, il modulo in questione sarà necessario a coloro che dovranno obbligatoriamente presenziare a lavoro, o per gli spostamenti dovuti a emergenze. Sotto la voce “Lo spostamento è determinato da” l’autocertificazione riporta, per l’appunto, le seguenti scelte:

  • Comprovate esigenze lavorative;
  • Motivi di salute;
  • Altri motivi ammessi dalle vigenti normative ovvero dai predetti decreti, ordinanze e altri provvedimenti che definiscono le misure di prevenzione della diffusione del contagio.

SCARICA IL MODULO DIRETTAMENTE QUI

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli Covid Natale: dal Nord arrivano 1500 persone e le folle fanno spese

Autocertificazione zona rossa, i contagi caleranno?

Napoli Covid Natale autocertificazione zona rossa
Ph: Roberto Improta

Ma le nuove disposizioni del Governo, con la conseguente autocertificazione zona rossa, basteranno a contenere l’indice di contagio? Secondo il calendario rilasciato dalle autorità, il periodo tra Natale e Capodanno non sarà totalmente in lockdown. Oltre agli spostamenti consentiti tra i piccoli comuni (meno di 5.000 abitanti), la gente potrà circolare liberamente entro i confini della propria città. I giorni arancioni sono stati concessi per tirare un respiro da una restrizione e l’altra. Tuttavia, potrebbero rappresentare un pericolo per chi abita in grandi città. Come si è potuto osservare nei giorni scorsi, nelle regioni gialle le strade si sono riempite di persone per la foga natalizia. È uno scenario temuto da molti, ma sta solo ai cittadini condividere un comune senso di responsabilità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × 2 =