“Avril Lavigne è morta”: il macabro complotto rinasce con Flames

0
541
avril lavigne complotto

Avril Lavigne complotto! Una storia che pareva essere stata ormai seppellita, improvvisamente è tornata in superficie. A scatenare nuovamente i fan è stata l’uscita del videoclip ufficiale della canzone Flames, lo scorso 8 gennaio. Secondo i fanatici, la vera cantante si sarebbe tolta la vita nel lontano 2003 in seguito a una tragedia familiare.

Ti consigliamo come approfondimento – Armie Hammer scandalizza il web: l’attore è cannibale?

Avril Lavigne complotto: l’Easter egg di Flames

avril lavigne complotto
Avril Lavigne, dal videoclip di “Flames”

La nuova canzone, uscita lo scorso 8 gennaio, è un duetto che MOD SUN ha realizzato con la cantante bionda e che ha riacceso le teorie macabre dei fanatici. Internet ha ucciso la rockstar, questa è l’inequivocabile scritta che appare nel videoclip di Flames. L’incisione appare nella scenografia del pezzo, su una lapide nel cimitero in cui Avril Lavigne inizia a cantare. Indumenti scuri e trucco nero: un evento funerario vero e proprio. Si tratterebbe di un Easter egg (letteralmente, uovo di Pasqua) coi fiocchi, ovvero un contenuto bizzarro inserito in un determinato contesto dai produttori stessi. In questo caso, la superstar pare prendere in giro il complotto che ancora sta appassionando fan di tutto il mondo. Anni fa, infatti, dal web era emersa una teoria sul presunto decesso della cantante di Girlfriend, sostituita poi dall’attrice Melissa Vandella.

Ti consigliamo come approfondimento – Manson contro le accuse di abusi, ma la casa discografica lo scarica

Avril Lavigne complotto: la sostituzione della cantante

Avril lavigne complotto
Avril Lavigne, dal videoclip di “Girlfriend”

La morte della cantante, secondo le teorie complottiste, dovrebbe risalire al 2003. In seguito al decesso del nonno, Avril Lavigne – agli esordi della sua carriera – si sarebbe tolta la vita per il troppo dolore. Per non creare scandali, i produttori musicali avrebbero assunto una sua sosia per far continuare il mito di Avril.

Tra molto scetticismo, c’è chi è fermamente convinto della veridicità della sostituzione. Periodi d’assenza totale, cambio di look, voce diversa e incongruenze fisiche insospettiscono i fan di tutto il mondo. Per non parlare di Slipped Away, una canzone basata sulla perdita di una persona importante per la rockstar dai lunghi capelli biondi. “The day you slipped away was the day I found it won’t be the same”, ovvero “Il giorno in cui sei passato a miglior vita è stato il giorno in cui ho capito che non sarebbe più stata la stessa cosa”. Gli ammiratori della cantante hanno formulato una teoria anche su questo: che sia Melissa a cantare? Che si stia riferendo ad Avril, deceduta, e non più al nonno?

Ti consigliamo come approfondimento – Vanessa Incontrada contro il bodyshaming nella nuova collezione D&G

Avril Lavigne come Paul McCartney

avril lavigne complotto
Paul McCartney, dal suo profilo Facebook ufficiale

Teorie di questo genere sono molto comuni quando si parla di celebrità. Basti pensare a un’altra grande leggenda metropolitana, ovvero la morte di Paul McCartney. Il celebre bassista dei Beatles e compositore con John Lennon, secondo molti, sarebbe morto. Durante un viaggio in macchina, avrebbe dato un passaggio a una donna la quale, scoperta l’identità del guidatore, avrebbe provocato un incidente. McCartney avrebbe perso il controllo del veicolo e i due sarebbero morti sul colpo.

I restanti membri dei Beatles, venuti a conoscenza dell’accaduto, avrebbero seppellito segretamente il bassista e l’avrebbero rimpiazzato con un sosia. Il suo nome? Alcuni dicono William Stuart Campbell, altri William Shepphard, altri ancora Billy Shears. La teoria non è mai stata confermata ma, nonostante ciò, numerosi fan ci credono. Il motivo è un periodo d’assenza della band, il tempo necessario per insegnare i trucchi del mestiere al nuovo Paul. Altro indizio sarebbe la celebre copertina di Abbey Road, quella sulle strisce pedonali. McCartney è l’unico scalzo. Si tratterebbe di un riferimento alla tradizione di seppellire i cadaveri privandoli delle scarpe.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

14 + sette =