Non solo “fannulloni”: a Bacoli i percettori di reddito di cittadinanza puliscono le spiagge

0
781
bacoli reddito cittadinanza
Foto dal profilo Facebook ufficiale del sindaco Josi Gerardo Della Ragione

A Bacoli reddito cittadinanza come mezzo di inclusione e collaborazione: i percettori puliscono le spiagge per contrastare il degrado cittadino. Il tutto nasce da un’iniziativa promossa dal sindaco della città, Josi Gerardo Della Ragione, molto attivo sul territorio e promotore di tanti progetti che stanno valorizzando tutta la zona Flegrea. Una risposta chiara e concreta a coloro che denigrano i beneficiari del sussidio, condivisa a mezzo social dal primo cittadino stesso.

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli, infermiere aggredito da paziente Covid: gli aveva vietato di mangiare la pizza

Bacoli reddito cittadinanza più utile: le parole del sindaco

bacoli reddito cittadinanza
Il sindaco di Bacoli Josi Gerardo Della Ragione – Foto dal profilo Facebook ufficiale

Josi Gerardo Della Ragione, che costantemente condivide sui suoi canali social ufficiali i passi avanti e le vittorie della sua amministrazione, racconta entusiasta della nuova iniziativa che sta contribuendo a rivalutare le spiagge di Bacoli: “È rinata! Stiamo pulendo la scogliera della Marina Grande di Bacoli. E lo facciamo grazie ai cittadini che percepiscono il reddito di cittadinanza. C’è chi li definisce nullafacenti. Non è così. Sono persone straordinarie che hanno tanta voglia di restituire alla comunità, gli aiuti economici che ricevono. Sono al servizio del territorio, con assicurazioni di cui ci siamo fatti carico come Comune. Perché crediamo tanto in questa sinergia. Affianco a loro, altri cittadini. Quelli del progetto di inclusione ITIA, che anche abbiamo attivato con enorme entusiasmo”.

Ti consigliamo come approfondimento – Cercola, lega il cane al palo e poi scappa ma il video la incastra: è caccia alla padrona

Non solo Bacoli reddito cittadinanza: cos’è il progetto I.T.I.A?

Scuola Campania proteste dad; bacoli reddito cittadinanza
Dal sito della Regione Campania

Il progetto ITIA, citato dal sindaco Della Ragione riguardo all’operazione di pulizia delle spiagge, è un excursus di percorsi di empowerment, dedicati alle fasce sociali più deboli ed emarginate della Campania. Finanziato dalla Regione Campania, il progetto “I.T.I.A. Intese Territoriali di Inclusione Attiva” – dell’Assessorato alle Politiche Sociali e al Lavoro, realizzato dal Servizio Mercato del Lavoro e Ricerca del Comune di Napoli -, ha l’obiettivo di sostenere i cittadini più colpiti dal disagio economico, promuovendo l’inclusione sociale degli stessi. Il tutto grazie a un percorso di corsi di formazione e di sostegno formativo retribuiti, che permettono ai destinatari di diventare figure professionali più attraenti per il mercato del lavoro. 

Ti consigliamo come approfondimento – Salerno, carri armati per l’Ucraina fermati dalla Polizia in autostrada: non avevano i documenti

La denuncia del sindaco: basta con l’inciviltà

Napoli emergenza rifiuti; bacoli reddito cittadinanza
Dalla pagina Facebook ufficiale di “AsiaNapoli”

Seppur soddisfatto dell’iniziativa che vede a Bacoli reddito cittadinanza più inclusivo, il sindaco Della Ragione manifesta il suo dissenso contro coloro che invece costantemente sporcano la scogliera. Lasciano rifiuti di ogni tipo, noncuranti della bellezza del loro stesso territorio: “Tra i primi in Campania, in entrambi i casi. Dentro la scogliera, abbiamo trovato montagne di spazzatura. Adesso, invece, splende. Su un mare mozzafiato. Ringrazio l’assessore Lucia Basciano, pioniere di queste iniziative che tanto aiutano la città ad essere più bella, efficiente, curata. Dalle strade, alle piazze, alle spiagge. Ringrazio anche il responsabile unico del procedimento, è sempre disponibile, Antonio Imparato. Un ultimo messaggio lo rivolgo agli incivili che devastano il territorio. Convertitevi alla civiltà, amate la nostra terra. Voi non vi arrenderete mai. Noi, neppure. Proteggeremo Bacoli, con ogni sforzo. Insieme. Un passo alla volta. Anzi. Un rifiuto alla volta”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

10 + 13 =