Ballo sospeso, a Napoli la danza è davvero per tutti

0
108
bambole bambine napoli

NAPOLI – La Movart Dance Studio inaugura a settembre 2019 il progetto “ballo sospeso”. Dalla generosità partenopea, dopo il rinomato caffè, anche il ballo viene offerto ai meno fortunati. La scuola di ballo (che ha aperto i battenti lo scorso 4 giugno nella sede di Largo Domenico Martuscielli 35/14 a Napoli) con questa iniziativa sceglie di aiutare chiunque voglia imparare a danzare, anche se non può permettersi un corso di alta formazione.

Ti consigliamo questo approfondimento: Imperial Crew, per la prima volta a Napoli con i loro balli caraibici

Ballo sospeso per sostenere il talento

ballo sospeso
Chiara Tropeano – Maestra e cofondatrice di Movart Dance Studio

“Movimento artistico” sono le parole che ispirano la passione per il ballo. Dalla loro fusione nasce Movart Dance Studio. Le fondatrici, Valeria Papale e Chiara Tropeano, dopo essersi diplomate nelle diverse discipline, decidono di intraprendere un nuovo percorso insieme. I loro ruoli sono ben definiti: Valeria Papale è la docente che si occupa della sezione di danza moderna e hip-hop. Chiara Tropeano invece è l’insegnante del corso di pre-danza (propedeutica) e classico base per bambini.

Ma il loro desiderio è di poter superare l’apporto del normale percorso accademico: “Ci sono molti ragazzi e ragazze talentuosi che non si avvicinano al mondo della danza prettamente per un fattore economico” dice Chiara. Grazie al “ballo sospeso”, creato in collaborazione con associazioni no profit del territorio, ora questo non sarà più un problema.

Le selezioni inizieranno a settembre con l’inizio dei nuovi corsi. L’occhio esperto delle maestre darà l’opportunità, ai più meritevoli, di poter seguire le lezioni gratuitamente. Ma non finisce qui: “il nostro sogno – dichiara la Tropeano è quello di poter dare ai candidati la possibilità di inserimento lavorativo”. Con il conseguimento del diploma, agli allievi sarà consigliato un indirizzo da seguire: continuare a ballare nella disciplina in cui sono più portati o dedicarsi all’insegnamento.

Ti consigliamo questo approfondimento – Stanchezza, è possibile eliminarla con il giusto allenamento

Dalla Movart Dance Studio altre novità e sorprese

erasmus ballo sospesoL’obiettivo finale della MovArt Dance Studio è la creazione di una compagnia di ballo per favorire l’inserimento lavorativo degli allievi più talentuosi. Ciò sarà possibile grazie all’esperienza e alla guida di Valeria Papale.

Non solo il ballo sospeso, però. Seguono, tra le sorprese, stage open class per allievi a partire dai 4 anni in su. Tali stage saranno tenuti dai più importanti coreografi del mondo come Bill Goodson (coreografo, tra gli altri, di Michael Jackson e Diana Ross) e Mauro Mosconi, ballerino internazionale conosciuto anche per essere tra gli insegnanti del programma Amici.

Infine, pur di garantire ai propri allievi un programma completo, la scuola lancia la “video lesson dance”. Ogni lezione sarà ripresa da un sistema di telecamere a circuito chiuso; questo permetterà di riguardare le coreografie e, a chi è stato assente, di recuperarle.

Ti consigliamo questo approfondimento – Arriva a Napoli il “giocattolo sospeso”

Caffè sospeso, la tradizione che ha ispirato il progetto

ballo sospesoSe il ballo sospeso è una vera novità, non lo è il concetto, nella cultura napoletana.

Tutto nasce dal caffè sospeso. Quest’abitudine filantropica e solidale ancora viva nella tradizione napoletana consisteva nel beneficiare di un caffè da un anonimo donatore. Secondo lo scrittore Riccardo Pazzaglia, la tradizione avrebbe origine dalle dispute che sorgevano al momento di pagare il caffè quando si era in compagnia al bar. Poteva succedere, allora, che nell’incertezza tra chi aveva consumato e chi riteneva di dover pagare per gli altri, si finisse per pagare un caffè che non era stato preso. Per orgoglio o reale solidarietà, non si chiedeva indietro il credito lasciando l’offerta a beneficio di uno sconosciuto. I meno ambienti quindi, entrando nel bar, chiedevano se ci fossero caffè sospesi; qualora la risposta fosse positiva, usufruivano della beneficenza del tutto anonima.

Da lì al ballo sospeso il passo (di danza, ovviamente) è breve!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here