Venezia, bambini spostano i cartelli stradali per gioco e bloccano tutto il traffico

0
119
carabinieri salvano bambino, bambino solo casa, pugni bimbo afragola bambino rapito, bambino violenza sessuale, Fiumicino coppia rapimento, bambino dimenticato a1, bambini cartelli stradali spostati, bambino strangolato

Bambini cartelli stradali spostati da alcuni ragazzini per uno scherzo ha causato problemi stradali ingenti a San Donà di Piave, in provincia di Venezia. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Gaza, aiuti umanitari distrutti dai coloni israeliani: “Uno scandalo bloccare gli aiuti”

Bambini cartelli stradali spostati: il blocco stradale 

Latina, bambino abbandonato in un passeggino davanti all'ospedale. Salvato appena in tempo bimbo salvato deserto, genitori abbandonato figlio, bambino solo casa, babysitter abuso, Carol Maltesi papà, bimbo disabile abbandonato, genitori ritrovano figlio, torre del greco bambino annegato, bambino spara maestra, bambino muore mal di testa, bambino violenza sessuale, Fiumicino coppia rapimento, milano bambino rapito, donna rapimento, scivolo acido muriatico, bambino annegato, bambino dimenticato a1, insegnante religione pedofilia, bambino investito, bimbo mangiato coccodrillo, bambino sbranato pitbull, bambini cartelli stradali spostati I colpevoli avrebbero tra gli otto e dieci anni e avrebbero deciso in gruppo di spostare quasi tutti i cartelli del centro della cista di Piave, in provincia di Venezia. La zona era da alcuni mesi protagonista di lavori di manutenzione stradale, per questo i cartelli erano facilmente manovrabili. Il gruppo di ragazzini avrebbe cambiato le posizioni dei sensi unici degli stop e dei sensi di marcia. Il cambio ha causato non pochi problemi agli automobilisti. Fortunatamente nessun incidente grave è avvenuto. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Vannacci chiede scusa a Paola Egonu: “Italiana di cui andare orgogliosi”

Bambini cartelli stradali spostati: la chiamata alla Polizia 

codice della strada, bambini cartelli stradali spostati Dopo essere riusciti indisturbati a spostare i cartelli il gruppo di ragazzini si sarebbe nascosto nei paraggi per guardare i guidatori confusi sulla segnaletica stradale. Inoltre sarebbero stati gli stessi ragazzi a chiamare la Polizia anonimamente per denunciare la vicenda. Sempre nascosti avrebbero poi guardato l’arrivo della Polizia che cercava di ricostruire la vicenda. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Fedez unico denunciato per lesioni a Cristiano Iovino ma lui smentisce: “io non c’ero”

Bambini cartelli stradali spostati: la segnalazione dei minorenni 

pomigliano e baby gang, bambini cartelli stradali spostati
Ph dalla pagina ufficiale Facebook della Polizia di Stato

Il gruppo di ragazzini era già stato segnalato alle Forze dell’Ordine per passare il tempo a lanciare sassi nel canale durante il passaggio di auto ciclisti e pedoni. Il sindaco di San Donà, Alberto Teso ha commentato la vicenda. “Gli autori della bravata sono stati identificati. Le bravate ci sono sempre state e, purtroppo a volte finiscono in tragedia. Ovviamente noi vigileremo, ma non si può pensare di avere carabinieri e polizia ad ogni angolo della città”.