Italia, la benzina torna sotto i 2 € in tutti i self: ecco perché il prezzo sta scendendo

0
1227
bonus benzina 200 euro, Benzina prezzi carburante calo, decreto benzina,

Benzina prezzi carburante calo, oggi i self per i disel scendono sotto i 2 euro. Incredibile ma vero. E anche un po’ vergognoso, ci sarebbe da aggiungere. La benzina, nonostante il decreto del governo Draghi, è continuata a salire. Non ha raggiunto quei 2.30 euro ma è comunque sempre rimasta sopra i due euro. Da alcuni giorni però il prezzo sta sempre più calando. Raggiungendo oggi, quantomeno per i self, un prezzo inferiore ai 2 euro. Sopra quella cifra infatti pare rimanere soltanto il metano, che si attesta tra i 2 euro e i 2,24 euro.

Ti consigliamo come approfondimento – Truffa prezzo benzina a Napoli, distributori “furbetti” alzavano di proposito i prezzi: multati

Benzina prezzi carburante calo: gli ultimi aggiornamenti

sciopero benzinai, sciopero benzinai oggiIl Governo, con un decreto, ci aveva provato. Draghi lo aveva anche prorogato fino a settembre. Qualcosa però deve essere andato storto. Già, perché i prezzi calmierati della benzina, inizialmente schizzata alle stelle, oltre i 2.20 euro in tutta Italia, erano risaliti. Non hanno magari più toccato certe cifre ma non si erano nemmeno più riavvicinati agli 1.80 euro previsti dal decreto. Da alcuni giorni però, in particolare dall’8 luglio sino al 10, secondo l’Osservaprezzi del Mise, sono scesi ovunque in Italia. I self infatti sembrano ormai, quasi tutti, essere sotto la soglia dei due euro.

Ti consigliamo come approfondimento – Bonus benzina da 200 euro: come funziona e come ottenerlo

Benzina prezzi carburante calo: i dati da Osservaprezzi del Mise

Bonus benzina 200 euroOsservapressi del Mise, ha comunicato alcuni dati dei suoi gestori, elaborati dal Quotidiano Energia. Secondo quest’ultimi emergerebbe che il prezzo medio nazionale della benzina, nei self, si attesta sui 2,03 al litro, mentre il diesel è sceso a 1,988. I dati precedenti indicavano un valore rispettivamente di 2.047 e 2.006 euro. Un calo non enorme che però sembra pian piano rimuovere quel “2” davanti al prezziario dei benzinai. Anche il servito è calato. Di fatto la benzina passa da 2.186 a 2.167. Il diesel invece si attesta a 2.126 euro contro i 2.148 euro del precedente dato. Gpl scende a 0.830 contro 0.845. Il metano resta stabile tra i 2.00 e i 2.241 euro.

Ti consigliamo come approfondimento – Caro benzina: decreto anti-accise rischia di slittare. Assopetroli è contraria

Benzina prezzi carburante calo: la situazione del carburante in Italia

Benzina prezzi carburante calo, Germania benzinaio ucciso, aumento prezzo benzina, russia default, decreto benzina, caro benzina decreto,Abbiamo già detto che il decreto del governo Draghi prevedeva una calmierazione dei prezzi. Alcune accise infatti erano state rimosse per abbassare il costo del carburante. Tuttavia, il prosieguo della guerra in Ucraina continua a spaventare le aziende che cercano di correre ai ripari in vista dell’inverno. Sia a fronte del fatto che non si sia trovata una soluzione alternativa, sia per via della mancata tutela del “già acquistato”. Ovvero: le aziende hanno comprato ad un dato prezzo che prevedeva le accise al suo interno e ora devono vendere senza quest’ultime. Motivo che quindi le porta comunque ad aumentare i prezzi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

undici + dieci =