Bestemmie nel mondo: ecco le più strane e le più… “salate”

0
254
bestemmie Sant'Anna

Le bestemmie sono imprecazioni ed epiteti offensivi riferiti a una divinità o a un qualsiasi soggetto venerato da credenti e fedeli. In Italia e nel mondo ne esistono diverse, alcune anche piuttosto “fantasiose”. Nonostante la diffusione del fenomeno, le bestemmie sono malviste in tutte le culture, denotano maleducazione e mancanza di rispetto. Spesso sono anche duramente punite.

Ti consigliamo come approfondimento – Parolacce nel mondo: quando gli insulti diventano internazionali

Bestemmie in Italia

parolacce bestemmie Le imprecazioni che hanno come oggetto Dio e i santi sono poco eleganti e possono offendere la morale e la sensibilità dei nostri interlocutori. Fino al 1999, in Italia, bestemmiare era un vero e proprio reato, disciplinato dall’articolo 724 del Codice penale.

Da allora in poi, la bestemmia è stata depenalizzata. Pronunciarla in pubblico può costare però una sanzione amministrativa da un minimo di 51 a un massimo di 309 euro. Nel 2007, inoltre, la Corte di Cassazione ha stabilito che è punibile anche la bestemmia sui social network. Attenti, dunque, alle invettive troppo ardite su Facebook, Twitter o un qualsiasi altro profilo online, considerato alla stregua di un luogo pubblico “fisico”.

Ti consigliamo come approfondimento – “Eskere” o non “eskere” questo è il problema

Bestemmie nel mondo

parolacce italianiCosa succede ai blasfemi nel resto del mondo? Un rapporto della United States Commission on International Religious Freedom ha stilato una classifica di Paesi in base alla severità con cui affrontano la blasfemia, studiandone le relative leggi.

Sono 72 le nazioni che puniscono i bestemmiatori, con pene più o meno severe. I Paesi musulmani – come Iran, Egitto o Pakistan – sono i più intransigenti. Nei casi più gravi è prevista la pena di morte. L’Olanda ha abolito il reato di blasfemia nel 2012, seguita dalla Danimarca (dallo scorso giugno). L’Irlanda, invece, nel 2010 ha inasprito le pene per blasfemia. I Paesi ex comunisti sembrano avere un approccio meno drastico e più rilassato alla questione.

Ti consigliamo come approfondimento – Parole italiane a rischio estinzione, come salvarle dalla scomparsa?

Bestemmie: diritto o reato?

bestemmie testimoni di geova

Bestemmiare è da considerare una condotta punibile legalmente o fa parte dell’ampio ventaglio di possibili sfumature della libertà di espressione?

In tal senso si sono espresse le Nazioni Unite. In una raccomandazione, infatti, avallano l’abolizione delle leggi che puniscono la blasfemia. Queste limiterebbero la libertà di espressione e di religione dei singoli individui.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here