Biancheria intima: 1 persona su 2 confessa di non cambiarla tutti i giorni

0
883
Biancheria intima

Cambiare la biancheria intima ogni giorno e lavarsi accuratamente sono comportamenti sicuramente normali, ma non scontati. Un recente studio, infatti, ha dimostrato che circa il 45% della popolazione statunitense non cambia regolarmente la biancheria intima. Come riporta il Mirror, da un’analisi effettuata è emerso addirittura che il 13% delle persone usa lo stesso paio di slip per tutta la settimana! Ma quali sono le abitudini più corrette e quelle assolutamente sbagliate nell’ambito dell’igiene intima? Qui di seguito, tutti i comportamenti da seguire e quelli da evitare.

Ti consigliamo come approfondimento – La period poverty: criticità e misure per contrastarla

Biancheria intima: cosa indossare

Biancheria intimaÈ sicuramente importante cambiare gli slip ogni giorno. Tuttavia non basta per allontanare batteri e infezioni. Occorre infatti fare attenzione alla scelta dei tessuti, delle taglie e anche dei detersivi che si usano per lavare la biancheria.

  • È consigliabile scegliere un intimo in cotone, perché più traspirante e comodo, assorbe l’umidità e favorisce la ventilazione. La lingerie in seta e pizzo è seducente, ma conviene destinarla alle occasioni speciali;
  • Per tutti i giorni è meglio indossare slip tradizionali. Se si preferiscono tanga e perizomi, è bene alternarli agli slip normali, sceglierli in cotone e che vestano bene, cambiarli ogni giorno e non usarli per dormire;
  • È importante scegliere slip della giusta taglia. Se la biancheria lascia segni sulla pelle o risulta troppo stretta può aumentare il rischio di infezioni vaginali ed eruzioni cutanee. Il costante attrito può causare fastidio e aumentare la sudorazione nella zona intima favorendo la produzione di batteri e i cattivi odori.
Ti consigliamo come approfondimento – Tampon tax: la rivoluzione gentile dell’università di Salerno

Consigli utili

Vagina

  • È meglio lavare la biancheria con detersivi senza profumazione ed eliminare anche i fogli profumati dall’asciugatrice. I prodotti chimici utilizzati per dare al detersivo un buon profumo potrebbero in realtà irritare le parti intime;
  • È opportuno cambiare gli slip ogni giorno e dopo l’attività fisica. Funghi e batteri amano i luoghi caldi, umidi e bui e questa descrizione si adatta perfettamente alla biancheria intima sporca o sudata;
  • È preferibile non lavare le parti intime con la spugna, perché in essa possono annidarsi batteri. Inoltre l’attrito può causare irritazione. Meglio lavarsi con le mani ben pulite;
  • Durante la depilazione, è bene fare attenzione a non procurarsi tagli che potrebbero infettarsi o scottature in aree sensibili. È preferibile non eliminare del tutto i peli pubici, che hanno comunque la funzione di proteggere la zona intima dai batteri.
Ti consigliamo come approfondimento – Pink Tax: essere donna oggi costa decisamente di più

Igiene intima

Biancheria intimaOltre a scegliere la giusta biancheria e a cambiarla regolarmente, occorre mantenere una corretta igiene intima per prevenire infezioni, irritazioni e cattivi odori.

  • È importante lavare le parti intime con un sapone con pH neutro, senza parabeni.  I saponi molto forti alterano l’acidità della pelle, causando infezioni;
  • È sufficiente lavare le parti intime una volta al giorno. La pulizia eccessiva altera il pH della zona intima, esponendola maggiormente a batteri e funghi;
  • È bene lavarsi sia prima che dopo l’attività sessuale. Durante i rapporti si possono facilmente contrarre batteri, motivo per cui bisogna detergere bene la zona intima;
  • Durante il ciclo mestruale, bisogna prestare maggiore attenzione all’igiene intima. Come già detto, non occorre lavarsi più volte al giorno. È molto importante piuttosto cambiare l’asciugamano e gli assorbenti ogni 4 o 6 ore;
  • Occorre lavarsi in modo corretto, partendo dalla parte anteriore verso la parte posteriore. Lavandosi in senso contrario si può causare la diffusione dei batteri dell’ano alle vie urinarie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × quattro =