Scuola torna in presenza a settembre. Ministro Bianchi: “Vaccini ai ragazzi”

0
152
bianchi scuola presenza
Foto del Ministro dell'Istruzione Bianchi: dalla pagina Facebook ufficiale del Ministero dell'Istruzione

Bianchi scuola presenza: il Ministro dell’Istruzione prevede un rientro nelle aule per il prossimo settembre. Le sue parole valgono per gli studenti di ogni età, dagli istituti dell’infanzia a quelli superiori. Ma l’abbandono del metodo DAD deve conciliare con la sicurezza di tutti. Per questo motivo è fondamentale, secondo Bianchi, garantire le vaccinazioni ai ragazzi entro la fine dell’estate. Le riaperture si aggirerebbero, infatti, tra il 10 e il 15 settembre.

Ti consigliamo come approfondimento – Stop coprifuoco: a giugno niente più limitazioni? Segretario Lega: “Va tolto”

Bianchi scuola presenza: il piano per la ripresa

bianchi scuola presenza
Dalla pagina Facebook ufficiale del Ministero dell’Istruzione

Il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi si è recentemente espresso riguardo un argomento tabù per molti. Si tratta della ripresa delle lezioni scolastiche in presenza al 100%. Il rappresentate del sistema delle scuole italiane si dice fiducioso di questo possibile rientro. “Con il decreto sostegni abbiamo già dato 150 milioni alle scuole per la sicurezza sanitaria”, afferma. Per quanto riguarda il personale scolastico, è stato già vaccinato il 70% circa del settore. Appena la percentuale avrà raggiunto la quota massima, il Ministro conta di poter somministrare i vaccini contro il Covid-19 agli alunni. Secondo le previsioni, a settembre gli studenti avranno l’opportunità di entrare a scaglioni negli edifici. Rimane un punto interrogativo per quanto riguarda il problema dei trasporti. Sarà richiesta la presenza di tutti i docenti. Sorge, a questo punto, la scomoda situazione degli insegnanti precari, a cui si sta già mettendo mano.

Ti consigliamo come approfondimento – Bonus fino a 100€ alla settimana per chi ha i figli in DaD: come richiederlo

Bianchi scuola presenza: il problema delle classi-pollaio

scuole superiori campaniaUna delle tante difficoltà che la squadra del Ministro Bianchi dovrà affrontare, è quella del numero di alunni per classe. Questo, in molti casi, risulta essere troppo elevato affinché si possano disporre i banchi secondo le normative anticontagio. Ma una soluzione sembra esserci: si tratta delle classi-pollaio. Dice il Ministro: “La riduzione del numero di studenti per classe fa parte di un nuovo disegno del sistema scolastico a cui stiamo lavorando e che abbiamo già previsto nel Piano Nazionale di ripresa. Le cosiddette classi-pollaio riguardano in particolare le superiori dei grandi centri urbani. Nelle zone interne e di montagna abbiamo il problema opposto. Non riuscire a comporre le classi perché gli studenti diminuiscono a causa della denatalità”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

undici + 15 =