Tragedia in casa: bimbo di 1 anno trovato morto, la madre è in psichiatria

0
225
bimbo morto ferrara

Bimbo morto Ferrara e sua madre è stata trovata con i polsi logorati da tagli sanguinanti. È stata proprio la donna ad aver avvertito i soccorsi, disperata, chiedendo di rianimare il figlio urgentemente. Purtroppo non c’è stato nulla da fare. I Carabinieri stanno attualmente indagando per ricostruire una dinamica e, probabilmente, verrà richiesta l’autopsia sul corpo del piccolo.

Ti consigliamo come approfondimento – L’ex PM Angioni si sbagliava su Denise Pipitone: lo sfogo in diretta di Piera Maggio

Bimbo morto Ferrara: la chiamata al 112

pedopornografia chat whatsappFerrara, Emilia-Romagna – È accaduto tutto questa mattina alle prime luci dell’alba. Una donna ha telefonato al 112 in evidente stato d’agitazione: chiedeva disperatamente aiuto. Sul posto sono corsi non solo i Carabinieri, ma anche del personale sanitario. La donna è stata trovata con i polsi tagliati, mentre il suo figlio più piccolo giaceva in una camera da letto. Per quaranta minuti, la squadra medica ha tentato di rianimare il bambino di appena un anno, ma è stato inutile. Non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Le cause non sono affatto chiare, per questo motivo verrà richiesta l’autopsia prima del funerale. La donna, invece, è stata urgentemente trasportata in ospedale; non è in pericolo di vita, ma è sotto shock. Attualmente la trentenne è trattenuta nel reparto di psichiatria del Cona.

Ti consigliamo come approfondimento – Sparatoria ai Quartieri Spagnoli: due operai feriti. Fermati 4 presunti sicari

Bimbo morto Ferrara: scoprire la dinamica

Le Forze dell’Ordine sono al lavoro per stabilire le dinamiche che sono culminate nel tragico evento. Non si sa ancora nulla della famiglia, o molto poco. La donna viveva in quella casa da sola e con i suoi tre figli: dormiva con il più piccolo, mentre i più grandi avevano un’altra stanza. I due, di 5 e 9 anni, sono stati temporaneamente affidati alla nonna, giunta sul posto poco dopo i Carabinieri e i paramedici. Il padre, da ciò che è emerso, non risiedeva più in quell’abitazione da un paio di settimane. Stando alle prime notizie, la trentenne si sarebbe scagliata contro le Forze dell’Ordine al loro arrivo. Il resto è ancora da capire.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

18 − sette =