Manca anidride carbonica, stop temporaneo per la birra Menabrea

0
32
birra anidride carbonica

Birra anidride carbonica in versione liquida scarseggia e lo stabilimento di Biella annuncia che fermerà la produzione per un giorno. La stop però preannuncia un problema molto più radicato. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Vino annacquato: UE pronta a dare l’ok? La rivoluzione enologica conquista l’Italia

Birra anidride carbonica: l’annuncio del birrificio di Biella 

birra anidride carbonica “La carenza di CO2 è un problema anche da noi. Oggi siamo fermi nello stabilimento di Biella, ma domani contiamo di potere ripartire”. Ad annunciarlo gli uffici di Menabrea del birrificio di Biella. Lo stop è avvenuto lo scorso 20 settembre e la ripresa della produzioni è ricominciata regolarmente il giorno successivo. La chiusura del birrificio anche solo per un giorno dovrebbe però far preoccupare l’intero sistema di produzione di birra in Italia. Lo sottolinea anche Pietro di Pilato, consigliere regionale di Unionbirrai. “Il problema nel settore c’è eccome anche da noi. Ne risentono meno i birrifici più piccoli perché tendono a non utilizzare anidride carbonica nelle fasi di confezionamento, ma quelli di dimensioni medie e grandi pagano le conseguenze della mancanza di materia prima. Non c’è abbastanza anidride carbonica per tutti. Manca soprattutto nella versione liquida”. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Birra, medicina naturale: allevia i dolori meglio del paracetamolo

Birra anidride carbonica: l’allarme già scattato in Germania 

edenlandia, birra anidride carbonica I primi segnali di allarme nel settore del birrificio sono già arrivati in passato dalla Germania. Diversi note fabbriche di birreria tedesca hanno infatti già lanciato l’allarme da diverse settimane. Delirium Tremens ha dichiarato di voler fermare la produzione dopo oltre 100 anni di attività. Considerazioni che appoggiano anche altri piccoli e grandi produttori in tutta Europa.

Ti suggeriamo come approfondimento –  Napoli, bollette bruciate sotto la sede Eni: “Noi non paghiamo”. La protesta sostenuta anche da Unione Popolare

Birra anidride carbonica scarseggia: l’allarme anche per l’acqua frizzante 

sorgesana napoli, birra anidride carbonica L’emergenza di anidride carbonica ha bloccato non solo la produzione di birra ma ancor prima anche quella dell’acqua frizzante. Le produzioni di acqua minerale già prima dei birrifici hanno fermato per diversi giorni i loro stabilimenti di produzione. All’origine dei problemi una serie di fattori concomitanti a partire dalla pandemia per finire con la crisi energetica che ha aumentato irreversibilmente i costi di produzione. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 + uno =