Block Boutique Bar, arte e cocktail insieme a Pozzuoli

0
302

POZZUOLI – Il 7 novembre, al Block Boutique Bar è stata presentata la nuova drink list ispirata a delle opere d’arte. Dalla fusione tra arte e beverage, il locale si trasforma in una galleria con drink a tema. In questa III edizione, le opere esposte sono dello scultore partenopeo Luigi Tirino.

Ti consigliamo come approfondimento – Archivio Storico, al via la nuova drink list a chilometro zero

Block Boutique Bar: l’evento

blockGiovedì 7 novembre, alle ore 19:00, le porte del Block Boutique Bar si aprono per la nuova stagione. Curiosi e “blockers” affezionati si sono ritrovati al locale, in via Matteotti 72 a Pozzuoli (NA). I presenti hanno preso parte alla presentazione della nuova drink list. Questa “terza stagione” presenta un menù completamente ispirato alle sculture dell’artista Luigi Tirino. Le opere in ferro battuto resteranno esposte nel locale per tutta la stagione.

Dunque, il Block si trasforma in una suggestiva galleria d’arte. Il vernissage unisce l’arte scultorea con quella del bartender. Fabrizio Masecchia, titolare e barman giramondo, ha servito per l’occasione drink studiati ad hoc. “Amiamo tutte le forme dell’arte, da quella solida a quella liquida – dichiarano i tre proprietari Remo, Alessandro e Fabrizio – perciò abbiamo deciso di abbinarle attraverso i nostri menù“. L’idea nasce per dare spazio a chi, in quello che fa, ci mette la loro stessa passione. Agli artisti viene offerta la possibilità di esporre le loro opere negli ambienti del bar e non solo. Anche le pagine del menù vengono personalizzate e i cocktail richiamano i nomi o i temi delle opere.

Ti consigliamo come approfondimento – Eurochocolate Cruise: arriva la prima crociera dedicata al cioccolato

Luigi Tirino l’artista che ha ispirato il VOL.3 al Block

blockLuigi Tirino nasce a Napoli nel 1967. Subito dopo il diploma di geometra si dedica all’attività di famiglia lavorando il ferro battuto e altri metalli. Un lavoro che stimola il suo lato creativo. Il ferro e le forme da esso ispirate contribuiscono a trasportare la poetica dell’artista in un contesto sociale i cui valori rispecchiano l’esigenza di spazi, segni e linguaggi nuovi per esprimere l’incontestabile disagio di una sensibilità artistica in conflitto costante con la materia.

La produzione di Luigi Tirino vanta più di trecento opere. Alcune di queste hanno partecipato a manifestazioni di carattere internazionale. In dieci anni di ininterrotta attività ha prodotto non solo sculture ma anche gioielli. Manufatti che hanno riscosso notevoli conferme dai privati, per lo più collezionisti e arredatori, che hanno voluto investire su di esse.

Ti consigliamo come approfondimento – Bere consapevole: nelle scuole si promuove la cultura del vino

Block, la location che accoglie l’arte

blockIl Block è un bar d’autore, un boutique bar, che si caratterizza per la sua unicità, dallo stile all’offerta di craft cocktails. I prodotti, dagli infusi agli shrubs, dai sodati agli sciroppi, sono tutti homemade e privi di coloranti alimentari. Il locale inoltre è zero waste, ovvero non produce rifiuti in quanto questi vengono riutilizzati. Ad esempio, ponendo particolare attenzione alle temperature di decadimento del prodotto, le bucce di frutta vengono essiccate per poi essere riutilizzate, annullando gli sprechi.

Insomma, il Block è la concretizzazione delle forti personalità eclettiche e intraprendenti dei tre giovani fondatori. Le loro idee hanno reso il locale un luogo contraddistinto da un ambiente intimo e non convenzionale. Un punto di ritrovo perfetto per trasformare il brindisi in un’esperienza unica fatta di sapori inediti e profumi inebrianti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here