Bollo auto cancellato dal 31 ottobre: ecco chi non dovrà pagarlo

0
20
Bollo auto cancellato

Bollo auto cancellato dal 31 ottobre: la misura rientra nel condono che, dal 23 marzo, vede la cancellazione di alcuni debiti non sanati. Tra questi rientrano bolli auto e sanzioni di carattere locale emessi dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010. Per evitare il pagamento di ciascun debito, la somma limite è di 5.000 euro.

Ti consigliamo come approfondimento – Vaccini, arriva la 3° dose: sarà somministrata prima ai fragili e agli over 60

Bollo auto cancellato: debiti annullati ufficialmente dal 31 ottobre

Bollo auto cancellatoBollo auto cancellato – Tra le manovre previste dal Governo Draghi per il Decreto Sostegni, vi è anche quella dell’annullamento dei debiti non risanati. Il condono va ad eliminare pagamenti come Imu, sanzioni locali e altri, per il periodo che va dal 1°gennaio 2000 al 31 dicembre 2010. L’esonero avviene anche per il bollo auto, che è stato cancellato. Si tratta un’imposta obbligatoria che si paga alla Regione e che è necessario pagare anche se non si utilizza il veicolo in questione. La tassa, infatti, è legata semplicemente al possesso di un mezzo e non all’effettivo utilizzo dello stesso.

Coloro che non lo hanno pagato nel lasso di tempo che va dal 2000 al 2010, non dovranno risanare quelle mancanze.

Ti consigliamo come approfondimento – Covid, amministratore BioNTech sul vaccino: “Ne dobbiamo fare un altro”

Bollo auto cancellato: ecco come si applica l’annullamento

Bollo auto cancellatoBollo auto cancellato – Per non pagare il bollo auto a partire dal 31 ottobre 2021 bisogna rispettare alcune condizioni specifiche. Innanzitutto, le cartelle esattoriali di riferimento appartengono al periodo che va dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010. Il limite imposto per ciascuna cartella esattoriale è di 5.000 euro. Oltretutto, per poter avere accesso a questa moratoria, bisogna essere in possesso di un reddito non superiore ai 30.000 euro per l’anno 2019.

Ciascun cittadino, per poter verificare se è avvenuta la cancellazione di una cartella esattoriale, dovrà accedere al sito dell’Agenzia delle Entrate. Sulla sezione apposita delle “riscossioni”, si potrà consultare la propria situazione generale e verificare se la propria posizione rientra tra quelle stralciate o annullate. La prima data utile per riuscire ad effettuare questa verifica è il 1° dicembre 2021. Per poter accedere, è necessario essere in possesso di uno SPID o con una Carta d’Identità Elettronica.

Ti consigliamo come approfondimento – Cottarelli, “Premio pensione anticipata per chi fa figli”: ecco cosa accadrà in futuro

Ecco come pagare il bollo auto

Bollo auto cancellatoBollo auto cancellato – La cancellazione del bollo auto riguarda esclusivamente il lasso di tempo che va dal 2000 al 2010. Tutti gli autisti che non sono interessati da questo condono devono continuare a pagare regolarmente il bollo auto.

Il pagamento della suddetta tassa automobilistica è regolato dalle delegazioni ACI. Le sedi sono diffuse su tutto il territorio nazionale e forniscono servizi di pagamento anche online.

Il saldo può essere fatto, inoltre, con Poste Italiane o altri canali. Tra questi, rientrano i punti Lottomatica, le agenzie di auto-pratiche autorizzate, le banche e altri operatori abilitati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × 3 =