Bono degli U2 vs Putin: “Un bullo che sta bullizzando una nazione. Se la prende con donne e bambini”

0
54
Bono contro Putin,

Bono contro Putin, il cantante degli U2 non usa mezzi termini nei confronti del presidente russo. Approfitta della puntata televisiva per esprimere il suo parere su varie vicende. Tra queste appunto quella della guerra in Ucraina e il presidente Putin. Inoltre lancia anche un appello alla popolazione ucraina. “Non perdete la libertà, è la parola più bella al mondo“. Riguardo al presidente Putin invece lo definisce: “Un bullo che sta bullizzando una nazione“.

Ti consigliamo come approfondimento – Ucraina, centinaia di bambini rischiano di morire per il freddo: i russi hanno distrutto le infrastrutture elettriche

Bono contro Putin: le parole contro il presidente russo

Bono contro Putin, Putin discorso OccidenteIl cantante e leader degli U2, Bono, a “Che Tempo che fa”, si toglie parecchi sassolini dalle scarpe. Tra commenti su vicende personali e del passato affronta anche temi delicati. Tra questi, su tutti, quello della vicenda ucraina. Lo fa attaccando Putin e parlando a nome di tutta l’Italia. “Sai che cosa non piace a noi italiani e cosa non piace a me?” domanda per poi rispondersi da solo. “I bulli“. E poi: “Putin è un bullo“. Di fatto, secondo Bono: “Sta bullizzando un’intera nazione. I suoi obbiettivi sono le donne e i bambini dei quartieri popolari“. Parole forti, dirette, senza mezzi termini, che però riflettono chiara l’immagine che il leader degli U2 ha di Putin.

Ti consigliamo come approfondimento – Ucraina, morto foreign fighter italiano: aveva solo 27 anni. Il padre: “È morto da eroe!”

Bono contro Putin: le parole su Lukashenko e l’appello agli ucraini

Bono contro Putin, Nobel Pace 2022 Ales BialiatskiNel suo discorso, Bono degli U2, non lascia fuori nessuno. Ha parole chiare e dirette anche per il bielorusso Lukashenko. Lo attacca assieme al presidente russo Putin, utilizzando una sola parola per entrambi: “Assassini“. Definendo poi Lukashenko come: “L’amico di Putin”. Visti i rapporti tra i due. Poi lancia un appello agli ucraini. Un messaggio di speranza e di incoraggiamento. Il riferimento è a un termine in particolare, ovvero quello di “libertà”. “Non perdete la libertà, è la parola più bella del mondo”. Afferma Bono nella speranza di spronare il popolo ucraino alla resistenza.

Ti consigliamo come approfondimento – Guerra Ucraina, Pentagono sicuro: “Kiev sta contrattaccando, russi in seria difficoltà!”

Bono contro Putin: il discorso sulla libertà

Bono contro Putin,Proprio sulla parola “libertà” Bono si concentra per una parte del suo intervento. “La Presidente del Parlamento Europeo, Roberta Metsola” afferma. “Ha detto che l’Italia porterà forza, energia e generatori all’Ucraina”. E riguardo gli ucraini: “Loro forse credono nella libertà più di noi italiani. La libertà per me è semplicemente tutto“. E ritorna su Putin e Lukashenko: “Vedi quei due, vecchi, grigi, noiosi, assassini… la libertà è più sexi di tutta questa roba”. Da qui l’appello: “Non la perdete, è la parola più bella al mondo, che vi lega di più”. Parole importanti quelle di Bono. Forti e dirette. Per tutti, non solo per gli interessati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciotto − 2 =