Bonus 200 euro partite iva: ecco la data ufficiale del “click day”

0
1185
bonus 200 euro partite iva Parlamentari vitalizio, bonus benzina 200 euro, Bonus 200 euro luglio, Venezia turisti multati pozzo, Superbonus fondi finiti,Bonus 200 euro lugliobonus cancellati draghi

Avevamo già parlato del bonus 200 euro partite iva con la guida completa su come ottenerlo. Ci sono però degli importanti aggiornamenti: è arrivata la data ufficiale per far partire la richiesta. Dopo diversi slittamenti, non ci sono più dubbi e fonti ufficiali confermano il giorno di inizio per l’accettazione delle domande. Ma vediamo di saperne di più.

Ti consigliamo come approfondimento – Bonus 200 euro per autonomi e professionisti. Ecco la guida completa per ottenerlo

Bonus 200 euro partite iva: tutti gli aggiornamenti

bonus spesa 2021Vediamo gli ultimi passaggi dell’iter di approvazione del bonus 200 euro partite iva. La palla era rimasta al Ministero del Lavoro; quest’ultimo aveva varato il decreto con le agevolazioni che riguardavano anche autonomi, professionisti e partite iva. Il decreto è stato poi inviato alla Corte dei Conti (con funzione di controllo) che lo ha definitivamente registrato.

Questa registrazione rende “corretta” la domanda del bonus che dovrà essere fatta all’Inps e alle casse privatizzate. L’ultimo passo è la pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale, ma possiamo stare tranquilli: l’Adepp (l’associazione che rappresenta le casse dei professionisti) ha già confermato che la data d’inizio per accedere al bonus 200 euro partite iva (data ormai chiamata convenzionalmente click day) è il 20 settembre. 

Ti consigliamo come approfondimento – Bonus carburante 2022, ecco come ottenerlo

Bonus 200 euro partite iva: i requisiti

superbonus 110 tagliRicordiamo quali sono i requisiti per poter richiedere il bonus 200 euro partite iva. I richiedenti dovranno:

  • Avere un reddito complessivo 2021 non superiore a 35.000 euro. Nel calcolo del reddito andranno tolte casa di abitazione, eventuali liquidazioni e competenze arretrate che sono invece soggette a tassazione separata;
  • Avere una partita iva aperta almeno dal 18 maggio di quest’anno;
  • Avere almeno un versamento contributivo dal 2020.
Ti consigliamo come approfondimento – Bonus isee per le famiglie. Ecco come ottenerlo

Bonus 200 euro partite iva: la domanda

bonus 200 euro partite iva Parlamentari vitalizio, bonus benzina 200 euro, Bonus 200 euro luglio, Venezia turisti multati pozzo, Superbonus fondi finiti,Bonus 200 euro luglioRicordiamo che il bonus 200 euro partite iva non verrà erogato in automatico. I richiedenti dovranno fare apposita domanda alla propria cassa di iscrizione o all’Inps. I moduli per fare richiesta si troveranno sui siti appositi delle casse e dell’Inps (ovviamente nell’area riservata agli iscritti), sempre dal 20 settembre.

Il modulo di richiesta consisterà sostanzialmente in una autocertificazione dei seguenti requisiti:

a) di essere lavoratore autonomo/libero professionista, non titolare di pensione;
b) di non essere già stato percettore del bonus;
c) di non aver percepito nell’anno di imposta 2021 un reddito complessivo superiore a 35mila euro;
d) di essere iscritto alla data di entrata in vigore del decreto-legge 17 maggio 2022, n. 50 ad una delle gestioni previdenziali dell’Istituto nazionale della previdenza sociale (INPS) o degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza ed assistenza di cui al decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509, e al decreto legislativo 10 febbraio 1996, n. 103;
e) di non avere presentato per il medesimo fine istanza ad altra forma di previdenza obbligatoria.