Bonus assunzioni 2020: tutti gli incentivi per chi offre lavoro

0
40
Bonus sul reddito di cittadinanza

Il 2020 è appena iniziato, ma già sono una decina gli incentivi previsti per chi offre lavoro. I vari bonus assunzioni riguardano diverse categorie: giovani, cassaintegrati, donne, disoccupati e percettori del reddito di cittadinanza. Gli sconti alle imprese saranno molteplici e si aggiungeranno alle manovre effettuate nell’anno precedente, fra incentivi e sgravi.

Ti consigliamo come approfondimento – Bonus Tv 2019: ecco a chi spetta e come ottenerlo

Bonus assunzioni 2020: le novità di quest’anno

Bonus assunzioniL’anno 2020 è il primo per riuscire a valutare gli effetti degli sgravi per chi assume i beneficiari del sussidio anti-povertà. Ma ci sono molti altri incentivi. Vediamo quali:

Bonus “laureati eccellenti”: sgravio triennale valevole per coloro che hanno ottenuto 110 e lode e per i dottorati under 34 che abbiano ottenuto il titolo tra gennaio e il 30 giugno 2019; tale esonero dei contributi a carico del datore di lavoro è per 12 mesi, nel limite massimo di 8.000 euro. La misura è pensata come deterrente alla fuga di cervelli in Italia.

Bonus “apprendisti” : Rivolto alle microaziende (quelle che contano fino a 9 dipendenti), è uno sgravio contributivo totale triennale dei contributi da versare per gli apprendisti di primo livello. L’aliquota passa al 10% dopo il terzo anno. L’idea è quella di incentivare i PCTO (ex “alternanza scuola-lavoro”) e i collegamenti tra la scuola e le imprese.

Bonus sul reddito di cittadinanza: Il 2020 vedrà la sua trasformazione in sgravio in caso di assunzione. Dal 15 novembre è online la modulistica che permette di assumere con un esonero dei contributi previdenziali pari al reddito non percepito, ovvero fino a 780 euro mensili.

Ti consigliamo come approfondimento –  Assegno unico per figli a carico: per le famiglie un bonus fino a 400 euro

Bonus assunzioni, le norme prorogate e gli sgravi previsti

lavoro assunzioni offerte governo ministeroSgravio contributivo per i neo assunti a tempo indeterminato under 35: Il governo riprende e rinnova per due anni l’esonero già previsto dalla legge di Bilancio 2018. Imprese e professionisti che assumono lavoratori under 35 potranno fruire dello sgravio pari al 50% dei contributi previdenziali dovuti per ciascun nuovo assunto. Lo sgravio è per tre anni ed entro un tetto massimo di 3.000 euro annuali. Tale incentivo è riconosciuto per l’assunzione di lavoratori che rivestono la qualifica di operai, impiegati o quadri; ed è applicabile a tutti i datori di lavoro privati anche non imprenditori.

Bonus Sud: Al Sud previsto lo sgravio del 100% dei contributi, manca solo il decreto dell’Anpal per la completa operatività. Potrà quindi accedervi chi assume in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Abruzzo, Molise, Sardegna

Bonus “donne”: Sconti contributivi del 50% per i datori di lavoro. La decontribuzione vale 12 mesi se il contratto è a tempo, 18 mesi se è stabile. Lo sgravio vale per donne disoccupate da almeno 6 mesi nel Sud e disoccupate da un anno nel Centro-Nord. Le aziende con meno di 20 dipendenti che assumono con contratto a tempo determinato in sostituzione di lavoratrici in congedo avranno uno sgravio contributivo del 50% per i neoassunti per un periodo fino al raggiungimento di 1 anno di età del figlio della lavoratrice.

Ti consigliamo come approfondimento – Bonus 2019: tutte le agevolazioni al servizio delle famiglie

Assunzioni 2020, altri vantaggi per le imprese

lavoro ministeroConfermate per il 2020 anche le soluzioni agevolate come aliquote contributive ridotte in modalità variabile (sgravi all’1,5% relativi al primo anno, al 3% il secondo anno, al 10% dal terzo anno per i datori fino a 9 dipendenti, invece 10% fisso sopra i 9 dipendenti) per l’assunzione di apprendisti (dai 15 ai 29 anni) con contratto professionalizzante.

Bonus assunzioni per i lavoratori che percepiscono la Naspi (20% dell’indennità mensile come sgravio) e lavoratori in cassa integrazione straordinaria; e con in attivo l’assegno di ricollocazione (50% dei contributi fino ad un ammontare di 4.030,00 euro per diciotto mensilità). Anche per chi assume lavoratori in cassa integrazione straordinaria da almeno tre mesi c’è un bonus attivo (10% per un anno).

E voi? Approfitterete di questi bonus per assumere o farvi assumere? Ditecelo nei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here