Bonus baby sitter e congedi parentali. A chi sono rivolti e come riceverli

0
181
Bonus baby sitter

Il bonus baby sitter 2021 è il voucher di 100 euro settimanali destinate ad una serie di lavoratori autonomi e statali per l’acquisto di servizi baby sitting. Il Governo ha stanziato un budget di 282,8 milioni di Euro per l’anno 2021.

Ti consigliamo questo approfondimento – Bonus affitti, il contributo a fondo perduto esteso a tutti i locatori: ecco a chi spetta

Bonus baby sitter: cos’è e a chi è rivolto

bonus baby sitterIl bonus baby sitter doveva essere un aiuto previsto dal Decreto Sostegno. Quest’ultimo però non è stato ancora redatto. In questo periodo molti bambini e ragazzi sono costretti a rimanere a casa, a partecipare alla didattica a distanza. Nonostante le scuole chiuse c’è una categoria di persone che continua a lavorare, come per esempio i sanitari e le forze dell’ordine. Quest’ultimi sono costretti ad usufruire dei sevizi di baby sitting. Proprio per questo tipo di emergenza è necessario un intervento anticipato del bonus baby sitter.

Un voucher riconosciuto ai lavoratori autonomi, agli operatori sanitari, ai medici e alle forze dell’ordine, per l’acquisto di servizi di baby sitting nel limite massimo complessivo 100 euro settimanali. L’articolo 2, comma 6, del Decreto destina il bonus baby sitter ai seguenti soggetti:

  • Lavoratori iscritti alla gestione separata INPS;
  • lavoratori autonomi;
  • personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico, impiegato per le esigenze connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19;
  • i lavoratori dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato, appartenenti alle seguenti categorie:
  • medici;
  • infermieri;
  • tecnici di laboratorio biomedico;
  • tecnici di radiologia medica;
  • operatori sociosanitari.

I lavoratori autonomi non iscritti all’INPS avranno un bonus subordinato alla comunicazione da parte delle rispettive casse previdenziali del numero dei beneficiari.

Ti consigliamo come approfondimento – Reddito di Cittadinanza: stop al rinnovo. Governo Draghi pronto al taglio

Bonus baby sitter: come sarà erogato e come usufruire del voucher

bonus baby sitterLe categorie sopracitate avranno diritto al bonus per i figli conviventi nei periodi corrispondenti in tutto o in parte ai seguenti intervalli temporali:

  • durata della sospensione dell’attività didattica in presenza del figlio;
  • durata dell’infezione da SARS Covid-19 del figlio;
  • durata della quarantena del figlio disposta dal dipartimento di prevenzione della azienda sanitaria locale (ASL) territorialmente competente a seguito di contatto ovunque avvenuto.

I 282,8 milioni stanziati dal governo vanno a finanziare non solo il bonus baby sitter ma anche i congedi parentali. I soldi verranno erogati mediante libretto familiare. Il bonus è usufruibile nei seguenti casi:

  • Per i centri estivi e servizi integrativi per l’infanzia;
  • per i servizi socio-educativi territoriali;
  • per i centri con funzione educativa e ricreativa;
  • per i servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia;
  • per retribuire una persona che si è presa cura dei bambini.

Bisogna però ricordare che il bonus non è compatibile con la fruizione del bonus asilo nido e può essere fruito solo se l’altro genitore non accede ad altre tutele o al congedo Covid. Ad ogni modo l’INPS stabilirà le modalità operative per accedere al bonus baby sitter e le comunicherà attraverso un avviso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

14 − 1 =