Bonus benzina da 200 euro: come funziona e come ottenerlo

0
866
Bonus benzina 200 euro

Il nuovo bonus benzina 200 euro è stato inserito nel nuovo Decreto Energia varato dal Governo. È dedicato a tutti coloro che utilizzano veicoli a benzina per recarsi sul posto di lavoro. Infatti, saranno le stesse imprese ad erogare direttamente l’incentivo. Questo bonus è stato pensato per aiutare i cittadini ad affrontare il rincaro del carburante e delle utenze domestiche.

Ti consigliamo come approfondimento – Caro benzina: decreto anti-accise rischia di slittare. Assopetroli è contraria

Bonus benzina 200 euro: la scelta del Governo

Bonus benzina 200 euroNelle ultime settimane, i cittadini italiani hanno visto forti rincari nelle utenze domestiche, ma non solo. Ad aver avuto un’importante impennata sono stati soprattutto i prezzi del carburante. La stangata pesa maggiormente sui cittadini che, ogni giorno, percorrono molti chilometri per recarsi sul posto di lavoro.

Per questo motivo, il Governo ha deciso di inserire nell’ultimo Decreto Energia il nuovo bonus benzina 200 euro. Aiuterà gli italiani a contrastare il caro-carburanti, acuito soprattutto con la guerra in Ucraina, e varrà per tutto l’anno. Non potrà essere richiesto direttamente dagli aventi diritto. Infatti, verrà erogato direttamente dalle imprese verso i propri lavoratori e sotto forma di voucher.

L’incentivo si accompagna al taglio da 25 centesimi sul costo di benzina e gasolio.

Ti consigliamo come approfondimento – Caro benzina, il Governo taglia le accise: costerà 15 centesimi in meno

Bonus benzina 200 euro: in arrivo lo sconto

Bonus benzina 200 euroIl bonus benzina 200 euro rientra in un intervento maggiore del Governo Draghi. Si accompagna, infatti, al taglio da 25 centesimi su benzina e gasolio che sarà in vigore fino a fine aprile.

Al momento, gasolio e benzina superano i due euro al litro, sia serviti che al self service. Le relative accise pesano dal 55% al 57% del costo finale. Con il taglio previsto dal Governo, si arriverà ad un costo di 1,8 euro a litro. Si tratta comunque di un prezzo alto, ma decisamente più basso rispetto ai 2,4 che sono stati raggiunti negli ultimi giorni.

Prima di vedere il ribasso, bisogna attendere la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del recente Decreto Energia. Dopodiché, lo sconto partirà ufficialmente il giorno seguente.

Potrebbero esserci, tuttavia, dei tempi più lunghi. Con la bollinatura della Ragioneria Generale dello Stato, infatti, gli sconti arriverebbero con qualche giorno di ritardo.

Ti consigliamo come approfondimento – Ucraina, Zelensky fa sentire le drammatiche sirene di guerra: “Noi le sentiamo da 25 giorni!”

Bonus benzina 200 euro: ecco chi può usufruirne

Bonus benzina 200 euroNon saranno i cittadini lavoratori a presentare domanda per bonus benzina 200 euro. Il Governo lascia alle aziende private la possibilità di concederlo a tutti i dipendenti. Non vi sarà alcun requisito specifico per poter usufruire di questo incentivo. Tutti i lavoratori di ogni categoria, al di là dal reddito e dalla qualifica aziendale, avranno la possibilità di accedere al sostegno. L’unico limite ad esso legato è quello di essere riservato ai dipendenti delle aziende private. Ciò significa che i dipendenti pubblici e i possessori di partita iva non potranno usufruirne.

Il beneficio, che sarà concesso dalle stesse aziende, non sarà tassato. Contributi del genere esistono già Italia e vengono chiamati “fringe benefits”, ossia benefici accessori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattordici − 1 =