Bonus bolletta: arrivano gli sconti su acqua, luce e gas?

0
652
Bonus bolletta

Dal 1 gennaio 2021 scatteranno nuove agevolazioni per le famiglie in difficoltà economica. Di certo l’incentivo più atteso è il bonus bolletta, uno sconto su di luce, gas e acqua per 12 mesi. L’agevolazione, introdotta dal Governo e resa operativa da ARERA, è per le famiglie in condizioni di disagio economico ma soprattutto per i contribuenti in gravi condizioni di salute e/o disagio fisico, costretti all’uso di apparecchi medici indispensabili alimentati a energia elettrica.

Ti consigliamo come approfondimento – Bonus famiglie 2020: tutti gli aiuti per le famiglie a basso reddito

Bonus bolletta: in cosa consiste

Bonus bollettaL’incentivo è una detrazione dal costo totale nelle bollette che varia in base alla natura del servizio offerto. Per esempio, lo sconto nella bolletta della energia elettrica è riservato a famiglie con disagio economico e/o fisico. La detrazione va dai 125 euro ai 173 euro. Il valore del bonus per disagio fisico è articolato in tre livelli che dipendono da:

  • Potenza contrattuale;
  • Apparecchiature elettromedicali salvavita utilizzate;
  • Tempo giornaliero di utilizzo.

Per le bollette riguardanti la fornitura di gas, l’importo da detrarre viene calcolato in base alla zona climatica e ai componenti del nucleo familiare in condizioni di disagio economico. 

Per quanto riguarda la fornitura idrica, l’agevolazione riguarderà anche i servizi di fognature e depurazione. Sarà garantita la fornitura gratuita di 18,25 metri cubi di acqua su base annua, pari a 50 litri per abitante al giorno, per ogni componente della famiglia. 

Ti consigliamo come approfondimento – Bonus 600 euro: come ottenere l’indennità onnicomprensiva INPS

Bonus bolletta luce e gas: i requisiti per presentare domanda

bonus bollettaEcco le indicazioni per presentare la domanda per le agevolazioni:

  • Valore ISEE non superiore a 8.265 euro;
  • Se si hanno almeno 4 figli a carico, si verrà classificati come famiglia numerosa e il valore ISEE non dovrà essere superiore a 20.000 euro;
  • Se si è titolare di reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza, non si dovrà presentare il modello ISEE.

Tutte le istruzioni e gli approfondimenti sono riportati sul sito dell’ARERA. Per procedere con la domanda bisognerà comunque recarsi al proprio CAF o presso il Comune di residenza. La domanda è valida per 12 mesi. Se i requisiti sono validi anche l’anno successivo, è possibile rinnovare la richiesta un mese prima della data di scadenza.

Ti consigliamo come approfondimento – Dona il plasma, intervista al Dott. Bruno Zuccarelli: “Aiutateci ad aiutare”

Altri sconti

bonus bollettaOltre al bonus bolletta, ecco altri sconti da poter richiedere:

  • Bonus Tari: famiglie in possesso dei requisiti ISEE potranno presentare la domanda recandosi al CAF per poter beneficiare di tariffe agevolate;
  • Bonus telefono: sempre in base al reddito, che in generale dev’essere inferiore a 8.256 euro, si può ottenere uno sconto del 50% sul canone mensile;
  • Canone Rai 2020: La Legge di Bilancio 2020 ha confermato l’esenzione canone Rai per gli anziani over 75, con reddito inferiore a 8.000. A partire dall’anno in corso è stato inoltre stabilito il diritto all’esonero anche per gli anziani conviventi con collaboratori domestici, colf e badanti. Il modulo di domanda dovrà essere presentato entro il 31 gennaio dell’anno di riferimento. Soltanto in tal caso l’esonero si applicherà per tutto l’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quindici − 12 =