Bonus bollette Legge 104: arrivano agevolazioni per luce e gas

0
759
Bonus bollette

La Legge 104 del 1992 prevede una serie di agevolazioni fiscali e lavorative per i portatori di handicap (leggi anche – Sunshines: un “Raggio di Sole” per ragazzi con Sindrome di Down). Tuttavia non prevede particolari agevolazioni sulle bollette. Per chi beneficia di tale legge, però, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA), può determinare e fissare i requisiti per alcuni bonus bollette per malati gravi.

Bonus bollette luce: aventi diritto

Bonus bolletteIl bonus elettrico può essere richiesto da malati gravi costretti a usare macchine elettromedicali per il mantenimento in vita. Non ha limitazioni di residenza o potenza impegnata. Inoltre è a prescindere dal calcolo ISEE del nucleo familiare.

L’elenco dei macchinari che danno diritto al bonus elettrico è contenuto in allegato al Decreto del Ministero della Salute del 13 gennaio 2011. Si tratta di:

  • Apparecchiature di supporto alla funzione cardio-respiratoria (ventilatori polmonari, polmoni d’acciaio, concentratori di ossigeno, ecc);
  • Apparecchiature di supporto alla funzione renale (apparecchiature per dialisi, emodialisi)
  • Apparecchiature di supporto alla funzione alimentare e attività di somministrazione (pompe d’infusione, nutripompe);
  • Mezzi di trasporto e ausili per il sollevamento disabili (ad esempio carrozzine elettriche, sollevatori mobili, sollevamenti fissi);
  • Dispositivi per la prevenzione e la terapia di piaghe da decubito (tra cui materassi antidecubito).

Leggi anche Riscatto laurea all’INPS: quando è gratuito

Bonus bollette luce: modalità presentazione domanda

Per ottenere il bonus bisogna presentare la domanda presso il Comune di residenza del Bonus bollettetitolare della fornitura elettrica (anche se diverso dal malato) utilizzando gli appositi moduli o presso un altro ente designato dal Comune (CAF, Comunità montane). Il richiedente deve essere in possesso di:

  • un certificato ASL che attesti:
    • la situazione di grave condizione di salute;
    • la necessità di utilizzare le apparecchiature elettromedicali per supporto vitale;
    • il tipo di apparecchiatura utilizzata e le ore di utilizzo giornaliero;
    • l’indirizzo presso il quale l’apparecchiatura è installata;
  • il documento di identità e il codice fiscale del richiedente e del malato se diverso dal richiedente;
  • il modulo B compilato: puoi scaricarlo cliccando qui

Bonus bollette gas

Bonus bolletteDiversi, invece, i requisiti per chi vuole richiedere bonus bollette gas. In questo caso sarà comunque necessario rientrare nei limiti ISEE generali. L’ISEE non dovrà essere superiore a 8.107,5 euro. Per famiglie numerose (con più di 3 figli a carico), l’ISEE non deve essere superiore a 20.000 euro.

La domanda va presentata sempre presso il Comune di residenza o presso un altro ente designato dal Comune (CAF, Comunità montane) utilizzando gli appositi moduli.

In questo caso per poter fare domanda non è richiesta la presentazione del certificato dell’ASL. Basterà soltanto il modulo A compilato (scaricalo cliccando qui); l’ISEE e i moduli allegati relativi alla composizione del nucleo familiare (che saranno messi a disposizione dal CAF o dal proprio Comune o che è possibile scaricare sul sito ARERA).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here