Governo Draghi non rinnova i bonus. Cancellati senza un nuovo decreto

0
336
bonus cancellati draghi

Bonus cancellati Draghi decide di non rinnovarli. Si tratta degli incentivi che erano stati instaurati dal governo del Conte II nell’ultima legge bilancio, ma che Draghi ha deciso di cancellare. Alcuni bonus sarebbero dovuti partire in questi giorni, ma in assenza di un nuovo decreto che li rinnovasse sono stati bloccati. 

Ti consigliamo come approfondimento – Covid-19, scoperta a Napoli la variante Californiana

Bonus cancellati Draghi: quali sono 

pensioni, bonus cancellati draghi I bonus che probabilmente non saranno riattivati sono: 

  • Bonus smartphone: un cellulare gratuito per un anno alle famiglie con un Isee inferiore a 20.000 euro
  • Bonus rubinetti: 50% d’incentivo per una spesa idraulica massima di 1.000 euro
  • Bonus tv: 50 euro di sconto per le famiglie con un Isee inferiore a 20.000 euro 
  • Bonus auto elettriche: 40% di sconto per chi ha un Isee inferiore a 30.000 euro
  • Bonus occhiali: contributo a fondo perduto di 50 euro per chi ha un Isee inferiore a 10.000 euro
  • Cashback

Di quest’ultimo se n’è criticato in particolare il modello organizzativo. Si tratta di incentivi che il precedente governo aveva stanziato per dare un aiuto alle famiglie durante lo stato d’emergenza. Il Governo Draghi ha avuto delle opinioni diverse a riguardo. Sono stati infatti considerati come uno spreco di soldi per le casse dello stato e non efficienti per un risollevamento economico. 

Ti consigliamo come approfondimento – Reddito di Cittadinanza: stop al rinnovo. Governo Draghi pronto al taglio

Bonus cancellati Draghi: tutti congelati 

nuove banconote pensione canone rai, giuseppe conte, decreto ristori quater, bonus cancellati draghi In assenza di una nuova riforma fiscale, anche i bonus che sono stati confermati non possono al momento partire. Per motivi burocratici quindi tutti i tipi di incentivi sono al momento congelati. Secondo la legge infatti, un bonus per poter essere erogato deve aspettare almeno 60 giorni dopo la sua messa in vigore attraverso un nuovo decreto. Quindi nell’attesa di una nuova riforma fiscale, per i bonus che saranno salvati, si dovrà aspettare almeno fino ad aprile per poterne usufruire. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

10 + 12 =