Bonus casa 2024 e bonus senza ISEE: le agevolazioni per avere fino a 3000 euro di sconto

0
143
Bonus casa 2024 bonus condizionatori

Bonus casa 2024 – Sono sempre di più le agevolazioni per chi vuole comprare o prendere in affitto una casa. Il governo Meloni si sta impegnando sempre di più nella rivalutazione degli immobili e le ultime direttive europee (il patrimonio immobiliare deve diventare a emissioni zero entro il 2050) danno una spinta in più per ammodernare le nostre case o quelle che vogliamo prendere. Quindi cosa possiamo fare per risparmiare sulla nostra casa? In quali modi lo Stato ci aiuta? Vediamo i più interessanti.

Ti suggeriamo come approfondimento – Bonus affitto 2024: ecco come ricevere fino a 1491 euro

Bonus casa 2024: arriva il bonus mutuo

Mutuo under 36Il bonus mutuo 2024 è un bonus che, come dice il nome stesso, interessa chi ha appena contratto o deve contrarre un mutuo. Si tratta di un risparmio che può arrivare al massimo a 760 euro su diversi costi legati al mutuo. Questo bonus interviene infatti sulle detrazioni sugli interessi del mutuo sottoscritto per l’acquisto della proprietà. Include anche la detrazione delle spese e degli oneri accessori legati al finanziamento. Il mutuo deve essere sottoscritto entro 12 mesi prima o dopo l’acquisto della casa. Ultima avvertenza: la casa su cui si usufruisce del bonus mutuo deve diventare abitazione principale. La pagina per richiedere il bonus mutuo sarà presto aperta sul sito dell’agenzia delle entrate.

Ti suggeriamo come approfondimento – Superbonus, scatta la tassa. Ecco chi rischia la stangata

Bonus casa 2024: detrazioni fino al 50% col bonus mobili 2024

mutui coronavirusIl bonus mobili è una detrazione del 50% sull’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici per la tua casa. Nel 2023 il limite di spesa raggiungibile su cui applicare la detrazione è di 5000 euro. Per questo la detrazione massima può essere di 2500 euro. Sommato quindi al bonus mutuo, si arriva a un risparmio di oltre 3000 euro. In questo caso, c’è una pagina dedicata proprio sul sito dell’agenzia delle entrate, con tutte le precisazioni. Noi vi diamo solo due avvertenze preliminari. La prima: non vi dimenticate di legare la richiesta del bonus ai lavori che state portando avanti in casa. La seconda: ricordate che nel bonus mobili non sono compresi i lavori per il box auto.

Inoltre, per i prossimi mesi è possibile utilizzare il cosiddetto “bonus climatizzatori”, la detrazione fiscale del 50% per l’acquisto di un nuovo impianto. Si può ricorrere a questa agevolazione purché si tratti di un sistema a pompa di calore con la doppia funzione di raffrescamento e riscaldamento. Non serve fare domanda all’Enea per ottenere il bonus: basta pagare con il bonifico dedicato ai bonus sulla casa. In seguito si potrà portare in detrazione la spesa nella dichiarazione dei redditi da presentare il prossimo anno.

Non solo bonus casa: bonus senza ISEE 2024: ecco quali sono

Ci sono poi molti bonus e detrazioni che possono essere richiesti anche senza ISEE. Si parla ad esempio del Bonus Asilo Nido (anche se in questo caso ci sono forti ritardi), dell’esenzione per il bollo auto (per categorie specifiche) per l’esenzione dal canone RAI, ma bisogna dimostrare di avere una TV in casa attraverso una autocertificazione, delle detrazioni sul 730 per i lavoratori dipendenti. Inoltre c’è l’assegno unico universale (pari a 57 euro) e la carta del merito 2024. In questo ultimo caso c’è il sito specifico con tutti i dettagli. Attenzione, però: bisogna entrare con lo SPID, in modo non diverso da quello che si fa per i concorsi della Pubblica Amministrazione.