Bonus mobilità 2022 da 750 euro: domande aperte fino al 13 maggio

0
171
Bonus mobilità 2022

Dal 13 aprile si può presentare domanda per il nuovo bonus mobilità 2022 per un massimo di 750 euro. Con il via libera del Governo, per accedere all’incentivo non sarà necessario presentare il proprio ISEE. Verrà inserito nella dichiarazione dei redditi, con un notevole risparmio sulle tasse 2022. Avrà un’efficacia retroattiva, ossia farà riferimento alle spese effettuate nel 2020.

Ti consigliamo come approfondimento – Caro bollette, in Senato discussione sui rincari, cosa cambierà? Il commento di Riccardo Nencini

Bonus mobilità 2022: come è cambiato e in cosa consiste

Bonus mobilità 2022Dal 13 aprile è possibile presentare domanda per il nuovo bonus mobilità 2022. L’incentivo è pari a un massimo di 750 euro e promuove la mobilità sostenibile con l’acquisto di mezzi green.

Il bonus egli anni precedenti prevedeva solamente l’acquisto di bici, e-bike e monopattini elettrici. Con il nuovo incentivo del 2022 possono essere acquistati anche altri beni. Tra le concessioni rientrano anche i servizi di car e bike sharing e gli abbonamenti per il trasporto pubblico.

Inoltre, se nel 2020 e nel 2021 sono stati distribuiti voucher per fruire dell’incentivo, nel 2022 tutto verrà trasformato in credito d’imposta. Più semplicemente, il bonus mobilità 2022 verrà inserito nella dichiarazione dei redditi, permettendo un risparmio sulle tasse dell’anno corrente.

Ti consigliamo come approfondimento – Allarme Antartide : il ghiaccio marino si sta sciogliendo. E’ ai minimi storici

Bonus mobilità 2022: i requisiti

abbonamento gratuitoPer poter usufruire del bonus mobilità 2022, il richiedente dovrà dimostrare di: 
• Aver acquistato una e-bike, una bici o un monopattino elettrico;
• Aver sottoscritto un abbonamento ai mezzi pubblici;
• Aver fruito di un servizio di car o bike sharing;
Rottamare un vecchio veicolo per l’acquisto di un veicolo sostenibile.

Riguardo l’ultimo punto, il vecchio veicolo deve appartenere alla categoria M1 e deve essere stato rottamato dal 1°agosto al 31 dicembre 2020. La rottamazione deve essere in favore di un nuovo mezzo, anche di seconda mano, con emissioni di anidride carbonica fino a 110 g/km.

L’agevolazione riguarda le spese corrisposte nel periodo che va dal 1° agosto al 31 dicembre 2020. Non verrà quindi concesso per tutte le spese supportate dai cittadini nel 2022.

Ti consigliamo come approfondimento – Crisi del gas, nuove regole sui condizionatori da maggio: multe salatissime a chi non le rispetta

Ecco come presentare la domanda per il nuovo bonus mobilità 2022

Bonus mobilità 2022La procedura per presentare la domanda è molto semplice. Il credito d’imposta per questo incentivo, senza ISEE, viene gestito dall’Agenzia delle Entrate. Occorrerà semplicemente comunicare all’Ente, tramite portale, l’ammontare della spesa sostenuta. Sarà possibile richiedere il bonus dal 13 aprile al 13 maggio 2022.

Una volta presentata la domanda, entro 5 giorni lavorativi verrà rilasciata una ricevuta. Questa attesterà la presa in carico della domanda o il suo rifiuto, con le relative motivazioni. Entro 10 giorni dalla scadenza del termine di presentazione, ciascun cittadino richiedente riceverà la percentuale di credito d’imposta spettante. La stessa potrà avere un tetto massimo di 750 euro, grazie alle risorse stanziate dal Governo che ammontano a 5 milioni di euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

18 − 6 =