Borrelli denuncia il leader dell’assalto all’Ospedale del Mare per minacce

0
470
Borrelli assalto ospedale mare

Borrelli assalto Ospedale Mare: comunica in una diretta Facebook, che ha denunciato il leader del raid compiuto compiuto nella struttura. La denuncia è arrivata dopo una diretta Instagram del giovane, nella quale minaccia di voler colpire il consigliere di Europa Verde.

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli, Ospedale del Mare: muore il nonno, urla e calci nel reparto

Borrelli assalto Ospedale Mare denuncia il leader del raid

Assalto ospedale mare NapoliIn seguito alle parole di ieri del consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli,il ragazzo avrebbe postato sui propri social un video di minacce. Pubblicato su Instagram nel video il giovane avrebbe affermato: “Borrelli appena lo vedo croce nera. Poi farò un video dove dirò ho picchiato Francesco Emilio Borrelli, arrestatemi“. Ovviamente il consigliere di Europa Verde non ha perso tempo, si è infatti recato presso le autorità competenti denunciando il ragazzo, perché spaventato e impaurito dalle possibili ripercussioni che potrebbe subire nell’immediato. Il consigliere Borrelli in seguito alla denuncia ha girato una diretta su Facebook, nella quale ha esposto l’accaduto. Inoltre, ha voluto sottolineare i collegamenti familiari del ragazzo con clan camorristici già noti alle Forze dell’Ordine.

Ti consigliamo come approfondimento – Bimba dice parolacce e la mamma approva: “Brava!”. Video indigna il web

Borrelli assalto Ospedale Mare: le parole di Borrelli

Borrelli assalto ospedale mare
Dalla pagina Facebook ufficiale del consigliere Borrelli

Le parole che avrebbero indotto il ragazzo a postare il video di minacce al consigliere sarebbero di ieri. Infatti, Francesco Emilio Borrelli dichiarava in seguito alla notizia dell’assalto all’Ospedale del Mare: “L’assalto era stato premeditato”, soffermandosi poi sulla figura del giovane cantante neomelodico, nipote del paziente morto. Il consigliere non si sarebbe risparmiato ulteriori dettagli: “Da quanto si vede dai profili social del ragazzo è avvezzo a inneggiare la criminalità” e poi, “sulla schiena ha tatuato un Al Pacino in versione Scarface“. Ha sottolineato, infine: “La vicenda diventa più grave e agghiacciante col passare del tempo. Ora sappiamo che addirittura si trattava di qualcosa di premeditato e non dettato dalla furia cieca del momento drammatico. Chiediamo che contro questi individui siano presi seri provvedimenti, ci aspettiamo pene aspre”.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

10 − due =